Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Angeli, Turoldo, Pasolini e Candoni: lis dedichis dal Teatri Stabil Furlan

Alessio Screm

Bielzà Siro Angeli al è stât tornât a meti a lustri dal Teatri Stabil Furlan (Tfs), cuntun progjet origjinâl, a trente agns de sô muart, metint in sene la prime di “La Cjase. Lagrimis di aiar e soreli”, riscriture di “La Casa” dal poete e dramaturc di Cesclans. Il Tsf al à ancje dât une prime sburtade ai events di Gurize-Nova Goriza 2025, dant un gnûf lustri al filosof e poete gurizan Carlo Michelstaedter, cul prin studi teatrâl sul so cont che al à zirât il Friûl e che al larà indenant cun gnovis iniziativis par memoreâlu.
◆ Cumò, cu la metude in at de sô prime Stagjon cun spetacui che si fasaran ducj tal Teatri Gnûf Giovanni Da Udine (il prin al è stât “Infier” inte traduzion di Pierluigi Visintin in forme di conciert teatrâl, cul atôr Stefano Rizzardi e cul musicist e compositôr Arno Barzan), a son inmò altris i grancj personaçs, pensadôrs e personalitâts di raze dal nestri Friûl, che a saran metûts tal centri dal ent di produzion teatrâl furlane.
◆ Il prin in ordin di cartelon al è il predi David Maria Turoldo, sogjet dal oratori “La ricjece de puaretât” dal compositôr Glauco Venier, cu la dramaturgjie scrite e lis leturis di Luca Fantini. La orchestre Laboratori “L’Insiùm”, une formazion fondade di Venier, componude di tredis musiciscj tra vôs, sezions di trombis e di sassofons, flauts, clarinets, piano, sezion ritmiche cul liron e la baterie, su rangjaments di Michele Corcella, si instreçarà cu lis leturis senichis par un lavôr che al riclame cualchidune des lirichis plui intensis dal frari filosof, tant che “Per la sera”, “Memoria”, “Litania”, “Infinito silenzio”, “A suonare i divini versi”, “Perché non vale dire”, “A terza”. Un progjet inusuâl inte realtât produtive de culture taliane e furlane par ricuardâ la figure di Turoldo.
◆ Il secont grant riferiment di om e di artist leât al Friûl a jessi memoreât dal Tsf intune date plene, al è Pier Paolo Pasolini, a cent agns che al è nassût. Di fat, ai 3 di Març dal 2022, aes 20.45 tal teatron udinês e larà in sene, in forme di leture, une gnove produzion dal Teatri Stabil Furlan, “I Turcs tal Friûl”. La opare teatrâl furlane che plui di dutis e je stade buine di lâ fûr dai confins de Patrie e che e cjatarà une gnove dimension intal lavôr condusût dal diretôr artistic dal Tsf, l’atôr Massimo Somaglino, e di Fabiano Fantini. Cun lôr Luca Altavilla, Daniele Fior, Renato Rinaldi, Marta Riservato, Marco Rogante e Aida Talliente, su musichis di Renato Rinaldi e cu la cure des secuencis video di bande di Entract.
◆ Cence dismenteâ il medimetraç par memoreâ i cent agns de nassite dal dramaturc di Cedarcjis Luigi Candoni: di fat, ai 28 di Otubar passât, al è stât proietât chest video artistic zirât di Mike Tessari cu la fotografie di Marco Giusti, une altre biele produzion dal Tsf in colaborazion cu la Associazion Culturâl Luigi Candoni, la Fondazion Teatri Gnûf Giovanni Da Udine e in colaborazion cul Far East Film Festival. “Stazione VII – Hiroshima” ispirât di “Edipo a Hiroshima” di Candoni dal 1961, al è stât cussì riviodût su tescj voltâts par cjargnel di Carlo Tolazzi, musichis di Mariano Bulligan, e cu la partecipazion dai atôrs Marco Rogante, Giuliano Bonanni e Chiara Donada.
◆ Par cognossi dutis lis gnovis dal Tsf lait su la sô pagjine Facebook e deventait amîs. Lait ancje a viodi il sît www.teatristabilfurlan.it

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +