Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Cui che o sin

«O sin furlans di lenghe furlane, che a son convints di fâ part de nazion furlane. Che al è come dî che o sin un popul, une etnie, une nazion, che dopo tancj parons, che a àn balinât di chestis bandis dilunc i secui, cumò di cent agns indaûr o sin cjapâts dentri tal tramai dal Stât talian».

(Pre Toni Beline, sul so prin editoriâl de “La Patrie dal Friûl”, Dicembar 1978)

IL PRIN NUMAR

Ai 24 di Fevrâr dal 1946 al vignive fûr il prin numar de PATRIE DAL FRIÛL, “sfuei setemanâl indipendent”. L’articul di fonde al jere “I furlans e l’autonomie”, par dî che plui atuâl di cussì si mûr. Al costave, pai letôrs, 10 francs. Ma par Felix Marchi e pe sô femine Marie Del Fabro, che lu vevin pensât, imbastît e parturît – cul contribût di fonde di pre Bepo Marchet – al jere il presit di une vite. Intervistât di pre Toni Beline intal 1983, Felix Marchi al sierave chel biel dialic cussì: «O vin viodût che la lum no si è mai distudade. Daûr di nô o sês vualtris e daûr di vualtris ant sarà di altris, parcè che la libertât e fâs part de vite e fin che ant sarà vite, ant sarà simpri cualchidun che si bat pe libertât dal Friûl».

 

(L)Int Autonomiste / Un popul cence plui vôs in cjapitul

Dree Valcic
✽✽ Nol è par fâmi i fats di chei altris, ancje se o sai benon che ae fin in ogni câs i efiets a saran deleteris ancje pai furlans, ma o crôt di interpretâ un sintiment slargjât e un dubi gjenerâl, domandantmi parcè che a àn fat colâ Draghi. No si trate, che al sedi clâr, […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / LA PATRIE DAL FRIÛL AL SALON DAL LIBRI DI TURIN

Walter Tomada
Dai 19 ai 23 di Mai no steit a cirînus, noaltris de “Patrie”: no sarin in Friûl, ma inaltrò.◆ No, no lìn in esili. Pal moment, jessi “furlans che no si rindin” nol è ancjemò une colpe. Salacor lu deventarà, ma pal moment o podin jessi “libars di sielzi” di lâ in “mission”. Une mission […] lei di plui +