Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

L’inzirli dal elenc Lis oparis di Marchet che a àn gambiât il Friûl

............

.
.

Gianni Nazzi, tal so Dizionari biografic furlan,  al à scrit che Pre Josef Marchet al è stât il «genius loci dal Friûl, il maître à penser dal Furlanentum: nissun nol à fat tant che lui pe sô tiere». Un judizi cussì perentori e assolût che al podarès savê di deificazion. Ma cui che al varà la pazience e la capacitât di lei ancje dome une piçule part dai scrits di Marchet, nol podarà fâ di mancul di condividi il pinsîr di Nazzi, e no dome di lui. A chê conclusion a son rivâts ancje tancj altris inteletuâi di pês de culture furlane: Giuseppe Francescato, Pietro Londero, Novella Cantarutti, Pre Checo Placereani, Gianfranco D’Aronco, Giovanni Frau, Pre Toni Beline, Lelo Cjanton e, ultin ma no ultin, Dino Virgili, che al à curât varis preseabii volums su Pre Josef (fra chescj o consei: Giuseppe Marchetti. Un uomo, una cultura, dal ’73, e la risolte di scrits La Patrie, dal ’76).
Monumentâi a son i siei Lineamenti di grammatica friulana dal 1952, opare di grande lungjimirance, e par ciertis intuizions ancjemò valide. Al è un fat che nissun academic di Udin, fin cumò – e a son passâts passe 60 agns – si sedi inriscjât a fâ un lavôr di cheste fate (l’unic academic che al à dât fûr alc di organic su chest cantin al è Giorgio Faggin. Pal rest dome articuluts e articulons sparniçâts ca e là). Piere miliâr te storie de art no dome furlane al è il so La scultura lignea in Friuli, scrit cun Nicoletti tal 1956. Prime di chê volte la sculture di chenti o no jere cognossude, o ben, no jere ri-cognossude tant che espression artistiche ad implen. Mert di Pre Bepo vêlu fat capî prime e al puest dai academics di mistîr (e simpri li o tornìn). Dai stes agns ancje il Friuli. Uomini e tempi, dulà che Marchet al va insot ae storie dai principâi personaçs che a àn fat grant il Friûl. Prime dal citât dizionari di Nazzi, chest al è stât par agns l’unic compendi biografic cuntune impostazion furlaniste (plui prudence al domande il resint Nuovo Liruti: dut al dipint dal compiladôr di turno de biografie che si vûl lei).
Fra i tancj libris publicâts daspò de sô muart, a son doi scrits che no pues lassâ fûr di chest nestri “inzirli dal elenc”: Le chiesette votive del Friuli, dal 1971, dulà che si pues gjoldi, no dome des capacitâts storichis, ma ancje di chês pitorichis dal autôr; e la Cuintristorie dal Friûl, dal 1974, che però e va lete come une ricolte di articui di gjornâl e no come un tratât sientific di storie.
Infin – e chest al è un mert che al cjape dentri e al esalte ducj chei altris – la capacitât di scriture: il furlan di pre Josef al è esemplâr. Simpri elegant, ma scorevul. Colt, alt, ma diret. Se cun Pasolini il furlan al è deventât definitivamentri “lenghe” de poesie, cun Pre Josef il cercli si è sierât ancje cun riferiment ae prose. Cun lôr il furlan al è deventât “lenghe” fin te meole. E di li no si torne plui indaûr. ❚
✒ William Cisilino

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +