Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

(L)INT AUTONOMISTE. Che nissun al tocji la bandiere!

Dree Valcic

✽✽ Un dai periodis plui biei de mê vite al è stât chel dai agns passâts cui scouts. O soi convint che buine part de mê educazion, dai miei valôrs, a rivin di chê monture metude sù prime di fantaçut e po dopo di zovin. Intun dai miei scansei o conservi in maniere zelose lis mostrinis zalis de mê prime scuadrilie, lis panteris, il ferme façoleton e la acuile ricamade di Beltram, che e vignive cuside su la manie diestre sot dal non dal repart di apartignince.
✽✽ Une diretive resinte de Agesci regjonâl e invide i grups a meti tal puest de acuile patriarchine la “gjaline regjonâl”, intai cjamps estîfs de associazion. Che e svintuli duncje une bandiere inventade de politiche e no plui une tele che e cjape dentri secui di storie. La sielte e ven justificade tant che “un at formâl dovût”. Scuse ridicule, come se la bandiere dal Friûl e ves di domandâ il permès di jessi esponude. O speri propit intun at di braùre dal mont scoutistic furlan: la sô lungje tradizion no pues patî un afront simil che al sune ancje tant che ofese ai principis di democrazie e di solidarietât dal moviment.
✽✽ Un episodi isolât? Propit no. In sieradure dal cors di lenghe e culture furlane di une scuele elementâr, tra i dissens di fin dal an, al comparìs chel di un pipin che al strenç in man une bandiere cu la acuile de Regjon e sot de scrite Friûl. Il piçul autôr nol à nissune colpe, ma di cui ise rivade cheste impostazion?
✽✽ Cjalait, e pâr une bataie di retrovuardie, di solits vecjos fissâts, ma se o dais une voglade ator, si inacuarzarês che, massime su lis sedis di ents e aministrazions, dulà che prime e vignive esponude la nestre acuile, cumò al cjate puest un rapaç orent che al gafe une citât, o ben Rome che e comande su Aquilee, intun stîl di timbri di ufici.
✽✽ Câs? No, operazions di regjim simpri plui insuridis e provocatoriis in non di un FVJ simpri plui bol comerciâl e simpri mancul Friûl. ❚

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +