Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Un passât che al torne?

............

La vuere di concuiste dal Friûl cheste volte no je declarade:

nus ven fate viodi tant che une forme di “colaborazion” cul Ven

Dal 1420 il Friûl al è simpri stât integrât intal Venit, e dome dal 1963 la Regjon e je tornade a jessi parone di se. Ma intai ultins agns al è tornât a scomençâ un procès che al è daûr a viodi a florî la azion potente dai nestris vicins par condizionâ simpri di plui la nestre economie e in prospetive ancje la politiche, e par tornâ a puartâ indaûr lis speris dal orloi de storie. Vignesie e à voie di tornâ a cjapâ indaûr ce che al jere so: e la Macroregjon e sarès la soluzion ideâl par completâ un dissen che al è tacât cul referendum su la autonomie dal Venit (che al domande podês compagns di chei dal Friûl) par rivâ a une uniformazion istituzionâl che di fat e sarès dome une forme plui moderne di “Riconcuiste”.

La vuere cheste volte no je declarade, anzit: nus ven fate viodi tant che une forme di “colaborazion”. “In sinergia con la Regione Veneto” e je une frase che simpri di plui i nestris sorestans nus fasin gloti tant che une oportunitât. Par esempli la promozion turistiche ugnule che e ven za fate pes splazis dal “Alto Adriatico” di Grau a Jesolo e ven a scancelâ ogni specificitât furlane. Ben? Mâl? Pal assessôr Sergio Bini al è “un travuart storic”, ma i operadôrs dal turisim inte nestre regjon no son ducj cussì convints.

Nancje chei dal compart agricul a somein masse sigûrs che la sielte de Regjon di afidâsi ae Agjenzie venite di paiament dai rimbors (Avea) invezit che ae romane Agea e sedi dal dut juste: soredut parcè che a varessin vût miôr che la Regjon, vint potestât primarie in agriculture, e sielzès di meti sù une sô Agjenzie come che al à fat il Venit. Intant a son simpri di plui i produtôrs venits di vin che a àn cjolt centenârs e centenârs di etars di tiere chenti par plantâ vîts di Prosec, e i furlans che ur son lâts daûr. Il mont al à sêt di vin cu lis bufulis: e la sêt di vuadagn di tancj e larà a jemplâ il teritori di vignâi di une ue che cumò e je di mode, ma ca di cualchi an e podarès lâ fûr di marcjât. E cuant che cheste bufale si sglonfarà? Ce fasarìno? Soredut, parcè plantâ Prosec cuant che la nestre Ribuele e je ancje plui buine?

Lis unichis vueris che o vin vinçût cul Venit par cumò a son chês dal tiramisù e di Sapade. Ma di fat la realtât nostrane e à za un grum di aspiets condizionâts dal Venit, a partî dal pês des infrastruturis. La fuarce dal puart e dai aeropuarts di Vignesie e frene une vore il nestri sisteme, ma al è clâr che in chel setôr o varessin nô di fâ cetant di plui par cjapâ lis oportunitâts che la nestre posizion in Europe nus da. Invezit o spietìn, par esempli, che Vignesie, Cjaudistrie o Flum nus gafin i trafics che di chenti a podaressin partî al Nord de Europe sul Coridôr Baltic-Adriatic. Intant Finest, dulà che lis dôs Regjon a cooperavin, e viodarà cambiâ la sô mission: parcè? Parcè che il Venit al à decidût che al covente cussì. E i sorestans dal Friûl Vignesie Julie, aromai di fat otave provincie dal Venit, a àn za dit di sì. ❚

Walter Tomada

(L)Int Autonomiste / Un popul cence plui vôs in cjapitul

Dree Valcic
✽✽ Nol è par fâmi i fats di chei altris, ancje se o sai benon che ae fin in ogni câs i efiets a saran deleteris ancje pai furlans, ma o crôt di interpretâ un sintiment slargjât e un dubi gjenerâl, domandantmi parcè che a àn fat colâ Draghi. No si trate, che al sedi clâr, […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / LA PATRIE DAL FRIÛL AL SALON DAL LIBRI DI TURIN

Walter Tomada
Dai 19 ai 23 di Mai no steit a cirînus, noaltris de “Patrie”: no sarin in Friûl, ma inaltrò.◆ No, no lìn in esili. Pal moment, jessi “furlans che no si rindin” nol è ancjemò une colpe. Salacor lu deventarà, ma pal moment o podin jessi “libars di sielzi” di lâ in “mission”. Une mission […] lei di plui +