Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Cassandre, residente in Lombardie

............

Cassandre, fie di Priam re di Troie, e jere une fantate tant biele che fintremai il diu Apol si jere inamorât di jê. Par concuistâle, Apol i veve dât il podê di fâ profeziis, ma jê no si jere concedude. La vendete dal diu e fo che Cassandre e les indevant a previodi il futûr, ma di chel moment che e ves la male pasche di no jessi mai crodude.

Diviersis a forin lis sôs profeziis su avigniments negatîfs futûrs, ma no forin mai cjapadis in considerazion; par esempli, chê di no acetâ a Troie il cjaval famôs cui vuerîrs nemîs.

Cuant che o leievi dal mît, mi maraveavi simpri de stupiditât di cui che no i crodeve, e la calcolavi tant che une flabe. Cemût jerial pussibil no aprofitâ dai siei amoniments par metisi al ripâr dai berdeis, o ancje dome par cualchi at di prudence?

Stant a Milan, un dai prins teritoris segnâts de infezion pal Coronevirus che si è difondude sedi in Italie che in Europe, o ai podût viodi trop che chest mît grêc antîc al sedi une metafore atuâl in ogni timp.

Di chi, o ai viodût ripeti i stes erôrs di bande di ducj chei colpîts dopo, e no son coventâts a nuie i amoniments e lis preieris che si à cirût di fâ. Prime e rive la sotvalutazion e la cjapade in zîr di cui che al à infets. Dopo a rivin i prins proviodiments, sburtâts dal alarme dai virolics. Dopo cualchi dì che i câs no cressin, viodûts i coscj economics des ordenancis, ve i varis “il teritori no si ferme” (a Milan e in Italie i “aperivirus”), e vie indevant. Ae fin, inevitabile, la esplosion dai câs cu la crisi de sanitât.

Cheste secuence dolorose, tal moment che us scrîf, e je daûr a sucedi in dut il mont, a dispiet dai apei dai Stâts là che il mâl al è rivât prime.

Cassandre: un virus che al viaze a pâr cul Covid-19. ❚

 

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +