Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Suns Europe 2023, dai 6 ai 28 di Otubar al rive il grant finâl de gnove edizion dal festival che al met dongje creativitât e rivendicazions di dirits e identitât

Marco Stolfo
I MISHIMA (CATALOGNE) A SUNSEUROPE

Sabide ai 14 la serade tal Teatron di Udin cun artiscj di Catalogne, Isulis Faeroesis, Gales, Friûl, Paîs Basc e Basse Sassonie
◆ L’Istât al è finît, ma Suns Europe 2023 al va dilunc, e vie pal mês di Otubar al complete il so cartelon. Dopo dai concierts fats ator pal Friûl tai mês di Jugn, Lui, Avost e Setembar – che a àn vût tant che protagoniscj la cjantautore ladine Martina Iori, il grup reggae-dub basc Ziztada & Rlantz, il cjantant e ghitarist galizian Lontras, la band ocitane Djé Balèti, i artiscj furlans Massimo Silverio, Urtie, Cûr di Veri e Rivocs, e i progjets musicâi catalans firmâts di Arnau Obiols e di Mar Grimalt – il festival che dal 2015 al promôf il dirit ae diversitât midiant de produzion artistiche e de comunicazion, al clame dongje il so public pal grant finâl.
◆ L’apontament clou de manifestazion, inmaneade de cooperative Informazione Friulana, la societât editore di Radio Onde Furlane, cu la poie finanziarie de Regjon Autonome Friûl-Vignesie Julie, de ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, dal Comun di Udin, de Fondazione Friuli e cu la colaborazion dal Istitût basc Etxepare e di cetancj altris sogjets publics e privâts, internazionâi e di chenti, al è chel de serade di sabide ai 14 di Otubar a Udin. Li dal “Teatron” de capitâl dal Friûl, tacant des nûf di gnot, e sarà la pussibilitât di viodi dal vîf sîs grups o soliscj che a son espression di ancjetantis comunitâts, che a metin dongje tescj te lenghe mari e lengaçs musicâi diferents, tra rock, pop, folk e sperimentazions di ogni sorte. Sul palc dal “Zuan di Udin” si podarà scoltâ e preseâ l’indie-rock dai galês Chroma e chel dai catalans Mishima, la cjançon melodiche di Lisa Harms, de Basse Sassonie, e chê plui sperimentâl e ricercjade di Dania O. Tausen, che e cjante par faroês, il rap di gnove gjenerazion par basc di Ødei e la cjançon di autôr cun lidrîs folk e ispirazion psichedeliche dal furlan Devid Strussiat. Il program de serade al previôt ancje la presince de storiche band furlane FLK, che juste pôcs mês indaûr e à dât fûr il so disc dal vîf “Trente”, regjistrât a Prissinins in ocasion dal conciert fat par memoreâ la jessude dal so prin album tal 1993.
◆ La partecipazion dai “Mitili” tant che ospits speciâi no je la uniche ocasion di colegament tra Suns Europe 2023 e lis esperiencis artistichis e di comunicazion che a àn segnât il rinovament culturâl furlan tra la fin dal Nûfcent e il secul XXI. Cun di fat, vinars ai 6 di Otubar a Udin li di Cas*Aupa si fasarà un incuintri par contâ la storie di Usmis, il coletîf che tra i agns Otante dal secul stât e il deceni seguitîf al veve metût adun la “riviste par culturis rivoluzionariis furlanis e planetariis” omonime, e une schirie di iniziativis che a metevin in comunicazion il Friûl cun altris realtâts dal rest de Europe e dal mont, vierzint trois e percors che almancul in part a son stâts cjapâts in ereditât ancje dal stes festival Suns Europe.
◆ Joibe ai 12 di Otubar, tacant des 4 e mieze dopo di misdì, a Gurize li de mediateche Ugo Casiraghi, si fasarà la taule taronde “Plui lenghis, plui culture, plui Europe”, intant che cualchi ore plui tart, aes nûf, a Codroip li dal Ottagono al sarà il dopli conciert di Dania O. Tausen e Mishima. Vinars ai 13 aes 5 e mieze sore sere inte librarie Tarantola di Udin al sarà un incuintri cul scritôr basc Patxi Zubizarreta. Tal cartelon di chê zornade al è ancje il conciert di Ødei e Chroma li dal Yardie di Pradaman. Sabide ai 14 aes 6 sore sere inte sale Fantoni dal Teatron di Udin, in spiete dal concierton de serade, al sarà il spetacul dal cuartet Anutis, dedicât ae poesie di Pier Paolo Pasolini. L’ultin event di Suns Europe 2023 al sarà dôs setemanis plui indenant: sabide ai 28, simpri aes nûf di sere, a Codroip al sarà un conciert di Devid Strussiat. Informazions in detai in rêt: www.sunseurope.com. ❚

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +