Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

SPECIÂL. Al mancje il libri di storie furlane

............

Paolo Foramitti, grant apassionât di storie soredut napoleoniche (viôt la Patrie di Setembar, pagj. 12, ndr), al è «cultôr de materie» e «ricercjadôr assegnist» li dal dipartiment di Filosofie de Universitât dal Friûl. Stant che al è assistent dal Cors di storie dal Friûl Vignesie Julie dal Ateneu, i vin fat cualchi domande su cemût che si insegne cheste materie.
Cemût mai un cors di storie dal Friûl Vignesie Julie tal Ateneu furlan? Esistial un cors dome di storie dal Friûl?
No, nol esist e secont me nol varès cuissà ce sens. La nestre realtât di riferiment atuâl e je cheste regjon. Za i students no san tant di chê, figurìnsi se si metìn a fâ separazions. Cun di plui che un cors “FVJ” al covente ancje par fâ cognossi che lis dôs realtâts a son apont diviersis.
I arlêfs sono interessâts?
Sì, o disarès che a son interessâts, parcè che e je une storie che nissun i à mai contât. Al vâl ancje e massime pai furlans.
Cuai sono i tescj di riferiment?
Chest al è un pont un tic duliôs. A son plui libris. Di base al è il libri dal Leicht (che al fo dean de Societât Filologjiche Furlane sot dal fassisim, ndr) e chel di Paschini, ma a son tescj di utilitât parziâl. Il Leicht nol è inzornât daûr lis ultimis ricercjis storichis, al patìs la sô etât. Il Paschini al è masse penç e al trate soredut de storie medievâl. Po dopo o vin i tescj di Maniacco, Menis, Ellero, parzialmentri valits, ma mai organics. Nol esist un manuâl di riferiment cuntune cronologjie omogjenie, il plui pussibil obietîf, che al rispuindi aes esigjencis didatichis dal dì di vuê. Al coventarès ancje che i students a cjatassin il libri in librarie.
Un personaç de storie dal Friûl che nol è innomenât ma che al larès riscuviert?
A saressin di discuvierzi ducj i personaçs de storie furlane. A part forsit un pâr di patriarcjis, cui saial nuie de storie dal Friûl? Fra dute cheste storie platade mi ven indiment la figure di Marc di Morùs, ultin puartebandiere dal Patriarcjât, che al refudà di consegnâ il confenon a Vignesie che e veve concuistât il Friûl. Marc al continuà une sorte di vuerilie cuintri dai venezians prime di jessi brincât e di murî in preson.
Dree Venier

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +