Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

MEDITANTLIS TAL SO CÛR. Il rest di Israel al cjale

............

Al Pape Benedet XVI.
Santitât, pensant a Lui che dal alt de sente di Rome al vignarà in Friûl a “riconfermâ la nestre fede” mi soi ricuardât de peraule di Diu tal libri dal profete Sofonie: «O lassarai framieç di te un popul puar e sclet, che al cirarà ripâr tal non dal Signôr: il rest di Israel». (Sof. 3,12-13)
Cussì, intant che i gjornâi a amplifichin la vôs di chei che tal mont a son cualchidun, jo mi met de bande de int cence vôs, dal rest di Israel. O soi cun chei che si cjatin tal scjalin plui in bas: come la gloriose Basiliche di Aquilee, moment par Lui di passaç viers i sflandôrs di S. Marc a Vignesie.
Santitât, o stin spietant la aprovazion dal Messâl roman par furlan, ma o scrupuli che un tâl dirit pal moment nol rivarà. Si conferme cussì ce che pre Checo Placerean al segnave te letare in ocasion dal viaç di Pape Pauli VI a Udin tal Setembar dal 1972. Pre Checo al domandave rispiet pe nestre glesie e liturgjie, un rispiet “che valga a fugare lo storico sospetto che la S. Chiesa Romana si sia trovata molte volte dalla parte degli oppressori di Aquileia e del Friuli.” Il suspiet al è valit ancje in cheste ocasion.
O sin il rest di Israel. Tal viaç di Zuan Pauli II a Udin, an 1992, pre Antoni Beline al domandave al Vescul di Rome un mût gnûf e plui evangjelic di fâ il pelegrin, ma dut al è colât tal vueit. O sin tune glesie cence profezie.
Santitât, podessial Lui rivâ sempliç e puar fra di nô: sempliç te lenghe dal popul, in mût che ancje un frut al capìs, limpit tune spiritualitât popolâr che e ven dal cûr e de vite; podessial sentâsi a scoltâ e a imparâ de umanitât dai nestris piçui. Alore, Lui al sarès il Signôr vivent fra di nô. Gjesù, Fi di Diu, cuant che al à sielzude la tiere al à molât dut: il cîl intîr, la sô eternitât, la felicitât cence fin, la onipotence… e si è fat om fra i oms e puar cui puars.
I umiliâts no rivaran a capî lis grandecis di chest viaç, segnâl di une glesie clericâl e potente che no bade a spesis. Podessial il rest di Israel, sintî che il popul di Diu, debul e scuintiât al è plui impuartant dai pastôrs.
Te place dal Cjapitul di Aquilee a saran cualchi miâr a bati lis mans e te basiliche dome i elets; dal sigûr a mancjaran dal dut i pecjadôrs, miscredents, indiferents, int escludude des regulis de glesie, imigrâts, tribulâts e personis consideradis pôc di sest. Ma, a saran chei, Santitât, che lu scrutinaran, parcè che a son lôr che a spietin une lûs che il mont nol da. E il lôr judizi di aprovazion o di condane nol falissarà.
Santitât, I din il benvignût. Però, il rest di Israel al cjale, e jo o soi cun lôr.
pre Tonin Cjapielâr

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +