Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Lenghe e integrazion

Barbara Cinausero

Si fâs un grant tabaiâ, e in chescj dîs massime in mût uficiâl, su ce part che a vedin di vê pai migrants i test di cognossince de lenghe – todescje intal câs de Austrie – intal lôr inseriment sociâl.
◆ L’Acuardi su la Integrazion dal 2003 al previôt che dutis lis personis forestis che a decidin di restâ avonde a lunc in Austrie a vedin di pandi une buine cognossince de lenghe todescje. Par chest al esist di timp un sisteme standard di cors e esams che a certifichin lis competencis cjapadis sù. Ma chestis proceduris vano propit ben? Tancj sienziâts a son malsigûrs su chest: cun di fat, a marchin che su la valutazion de cognossince dal todesc tant che seconde lenghe, chel che e dîs la ricercje nol è pareli a ce che e fâs la politiche.
◆ Dal 2003 incà, la “w” in lenghe todescje midiant di esams e conte cetant dapardut tant che imprest par controlâ la int che e rive, scomençant dai dirits di permanence fin a chei di citadinance: dut si decît par mieç dal esam unificât di cognossince dal todesc. Di cuant che, intal 2018, inte scuele a son stadis metudis classis di sostegn, dut chest al tocje nome i grancj. Su la fonde di chestis provis, si decît ancje se i fîs dai migrants a vedin di frecuentâ classis normâls o separadis. Dute cheste pression e sburte a bandonâ la lenghe di origjin e chest al è danôs e al è dimostrât che i canais che a àn un rapuart positîf cu la lenghe mari a van miôr di chei altris in todesc, e si che duncje si domandìn il parcè di chescj esams.
◆ Stant ai esperts, une buine cognossince dal todesc no je cundizion obligatorie pe integrazion inte societât austriache. Cun di fat, i procès di integrazion a àn di jessi compagnâts dal svilup des competencis linguistichis in mût pareli. I cors di todesc a podaressin, a la piês, jessi di jutori ae assimilazion, ma chê linguistiche si distrigarès soredut inte vite di ogni dì. Passe i cors che si puedin fâ, la lenghe si impare in fats daûr des esigjencis di vite di ognidun, stant che e je fate di cetancj particolârs e diamantaduris. Juste daûr di chest pont di viste i esams di cumò a vegnin metûts in discussion, par vie che a son masse standard e no rivaressin a valutâ se lis competencis linguistichis di ognidun i coventin pardabon par vivi e lavorâ intal so contest. Bisugnarès alore meti adun un sisteme di cors diferenziâts par setôrs, che a sedin in grât di valorizâ grups e individuis diviers. Intant che si metin adun chescj procès di formazion, si varès di domandâsi ce che la persone e pense di deventâ o di fâ inte sô vite in Austrie. Cun di plui, si à di marcâ che, tant che in ogni dontri, in Austrie il todesc nol è pardut compagn e ogni regjon e à il so dialet: cun chest i migrants, ma ancje i austriacs, a àn di fâ i conts inte vite di ogni dì, juste che si movin di un puest a di chel altri.
La discussion e je inmò vive e si davuelç di un continui. Lis soluzions no son semplicis, ma almancul in Austrie si à capît che la integrazion e scomence cu la cognossince de lenghe dal dulintor, facende che i nestris politics – che ancje cetancj di lôr a varessin dibisugne di un biel cors di lenghe taliane – a àn cjapât pôc sul seri. Al paiarès la spese che a seguissin cun atenzion i disvilups in Austrie e che a tignissin cont di ce che al salte fûr. ❚

L’EDITORIÂL / La multiculturalitât e valorize il grant e il piçul

Zuan Marc Sartôr
Belle époque. Un student di Gurize al viaze cul tren dilunc la Südbahn (la Ferade Meridionâl, di Viene a Triest). Al torne a cjase dopo agns di studi inte universitât de capitâl imperiâl. Al à frecuentât la preseade facoltât di fisiche, là che si davuelzin lis prestigjosis lezions dal professôr Jožef Štefan, il famôs fisic […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / LA PATRIE DAL FRIÛL AL SALON DAL LIBRI DI TURIN

Walter Tomada
Dai 19 ai 23 di Mai no steit a cirînus, noaltris de “Patrie”: no sarin in Friûl, ma inaltrò.◆ No, no lìn in esili. Pal moment, jessi “furlans che no si rindin” nol è ancjemò une colpe. Salacor lu deventarà, ma pal moment o podin jessi “libars di sielzi” di lâ in “mission”. Une mission […] lei di plui +

L'editoriâl / Macroregjons, une oportunitât di racuei

Alessandro Ambrosino - Graduate Institute, Gjinevre
Lis strategjiis macroregjonâls a son la ultime “invenzion” UE par favorî la cooperazion teritoriâl. Trê di cuatri si incrosin in Friûl Intai ultins agns, la Union Europeane si è sfuarçade in maniere vigorose di vignî dongje di plui ai citadins e – su la fonde di chest cambi di rote – e à ricognossût une […] lei di plui +