Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

ATUALITÂT. Il teatrin de superficialitât

............

Un gnûf teatrin cuintri dal furlan a Pordenon, protagonistis superficialitât e pocje cognossince. Chescj i fats. La gnove leç regjonâl sul furlan (29/07) e previôt di fat che i toponims uficiâi par furlan a sedin proponûts de ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane) in cunvigne cui Comuns. A Pordenon, come cun ducj, la Agjenzie e presente lis propuestis dai nons e i domande, dentri di 60 dîs, di fâi vê lis osservazions dal câs. Il Comun al à votât par gjavâsi fûr de aree furlanofone, ma la procedure no je inmò sierade e duncje al è dentri de aree di atuazion de leç.
Chê che e je une semplice domande la assessore Giulia Bevilacqua le mude in oblic fevelant al Gazzettino: “viene imposto, con tanto di obbligo entra sessanta giorni, di cambiare nome ai quartieri”; l’autôr dal toc al zonte “Il documento regionale è piuttosto perentorio: entro sessanta giorni la cartellonistica delle frazioni dovrà adeguarsi alla lingua friulana: via tutti gli attuali cartelli per essere sostituiti con i nuovi nomi in lingua”. Intun articul dal Messaggero Veneto al è il sindic Sergio Bolzonello a fevelâ di “lettera dell’Agenzia regionale che ci vuole obbligare a cambiare la toponomastica” par zontâ un “avevamo ragione a uscire subito…”.
La superficialitât tal frontâ chest argoment e ven fûr ancje li che la assessore e dîs sul Gazzettino “Non c’è assolutamente nulla contro il friulano che in alcune aree del nostro territorio viene parlato”. Ma no si vevino gjavâts fûr de zone furlanofone par vie che tal lôr teritori la lenghe no ven fevelade?
LA SGRIFE
Come che si lei, la Arlef e à chê di decidi cu lis comunitâts locâls i nons dai toponims, justementri. No come il stât Talian, che al à imponût nons di famee e nons di vilis. Rivant a voltâ il non “Muscli” – il paîs dongje Çarvignan – in… “Muscoli”! Po ben, ce fuarts!
Redazion

(L)Int Autonomiste / Un popul cence plui vôs in cjapitul

Dree Valcic
✽✽ Nol è par fâmi i fats di chei altris, ancje se o sai benon che ae fin in ogni câs i efiets a saran deleteris ancje pai furlans, ma o crôt di interpretâ un sintiment slargjât e un dubi gjenerâl, domandantmi parcè che a àn fat colâ Draghi. No si trate, che al sedi clâr, […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / LA PATRIE DAL FRIÛL AL SALON DAL LIBRI DI TURIN

Walter Tomada
Dai 19 ai 23 di Mai no steit a cirînus, noaltris de “Patrie”: no sarin in Friûl, ma inaltrò.◆ No, no lìn in esili. Pal moment, jessi “furlans che no si rindin” nol è ancjemò une colpe. Salacor lu deventarà, ma pal moment o podin jessi “libars di sielzi” di lâ in “mission”. Une mission […] lei di plui +