Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

ATUALITÂT. Il teatrin de superficialitât

............

Un gnûf teatrin cuintri dal furlan a Pordenon, protagonistis superficialitât e pocje cognossince. Chescj i fats. La gnove leç regjonâl sul furlan (29/07) e previôt di fat che i toponims uficiâi par furlan a sedin proponûts de ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane) in cunvigne cui Comuns. A Pordenon, come cun ducj, la Agjenzie e presente lis propuestis dai nons e i domande, dentri di 60 dîs, di fâi vê lis osservazions dal câs. Il Comun al à votât par gjavâsi fûr de aree furlanofone, ma la procedure no je inmò sierade e duncje al è dentri de aree di atuazion de leç.
Chê che e je une semplice domande la assessore Giulia Bevilacqua le mude in oblic fevelant al Gazzettino: “viene imposto, con tanto di obbligo entra sessanta giorni, di cambiare nome ai quartieri”; l’autôr dal toc al zonte “Il documento regionale è piuttosto perentorio: entro sessanta giorni la cartellonistica delle frazioni dovrà adeguarsi alla lingua friulana: via tutti gli attuali cartelli per essere sostituiti con i nuovi nomi in lingua”. Intun articul dal Messaggero Veneto al è il sindic Sergio Bolzonello a fevelâ di “lettera dell’Agenzia regionale che ci vuole obbligare a cambiare la toponomastica” par zontâ un “avevamo ragione a uscire subito…”.
La superficialitât tal frontâ chest argoment e ven fûr ancje li che la assessore e dîs sul Gazzettino “Non c’è assolutamente nulla contro il friulano che in alcune aree del nostro territorio viene parlato”. Ma no si vevino gjavâts fûr de zone furlanofone par vie che tal lôr teritori la lenghe no ven fevelade?
LA SGRIFE
Come che si lei, la Arlef e à chê di decidi cu lis comunitâts locâls i nons dai toponims, justementri. No come il stât Talian, che al à imponût nons di famee e nons di vilis. Rivant a voltâ il non “Muscli” – il paîs dongje Çarvignan – in… “Muscoli”! Po ben, ce fuarts!
Redazion

Libris simpri bogns / Emilio Nardini, “Par vivi”, Udin, 1921

Laurin Zuan Nardin
“Apene finidis di lei lis poesiis dal cont Ermes, il dotôr Cesare, fra i batimans dal public, al si ritire daùr l’uniche quinte preparade a zampe dal… palc scenic. Ma, pal bessologo, che il devi recità il brâf atôr di san Denel, Giovanin Tombe, ‘e ocòr une scene, e il dotôr Cesare la proviot cussì:…” […] lei di plui +

Interviste / Numb il cjan scjaladôr (e il so paron Thomas)

Dree Venier
Di un probleme ae çate al record in mont: interviste cun Thomas Colussa, che cul so Numb al sta pontant al record di altece lant sul Mont Blanc O vevi za intervistât Thomas Colussa, 40 agns, un pâr di agns indaûr. In chê volte al jere un “furlan a Milan” e al faseve il personal […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / La identitât e ven dai zovins

Walter Tomada
Une zornade di incuintri pai Conseis dai Fantats Al à fat scjas il senatôr Roberto Menia che al à declarât di volê gjavâ il furlan de scuele e dal ûs public. Al jere di un pieç che nissun rapresentant des istituzions al pandeve clâr di volê scancelâ lis normis di tutele, ma salacor a son […] lei di plui +