Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Mês di Lui, o ben mês di cui che o vês voie

Bete di Spere

Sclarìn prime di dut une robe: il mês di Lui al è di ducj, no dome di lui.
Si clame di Lui, ma al è ancje di jê, di cjossul e di cjossule, cence distinzions.
Se o sês feminiscj o fanatics dal “politically correct”, o podês simpri clamâlu “mês di Jê” o “mês di Cualchidun”. Nissun us capirà cuant che o fevelarês, ma se voaltris o sês plui contents cussì, cui soio jo par dîus alc?

Il sant dal mês
◆ E mi an dite che ai 3 di Lui al è Sant ToMi àn dit che ai 3 di Lui al è Sant Tomâs, ma jo nô crôt fin cuant che no rivi a viodi un lunari cui miei voi.
◆ Ai 6 di Lui al è Sant Guido ma, daspò che lu àn cjatât positîf al alcoltest, al è deventât pal moment Sant Sperìn di tornâ a guidâ.
◆ Il 12 di Lui e je une zornade impuartante pal Friûl: si onorin i siei protetôrs, i Sants Ermacore e Fortunât che a puartarin il cristianisim tal Patriarcjât di Aquilee e che a forin obleâts a sopuartâ torturis tremendis, tant che cjalâ un roman che al faseve il frico cul Emmenthal invezit dal Montasio.

Personaçs nassûts in JUGN
Jacum Fidicui, il nevôt dal pari dal om de gnece dal copari dal zinar dal amì di Cjossul.
Gjilbert Cogume, inventôr dal resentin.
Dì e gnot
Il soreli al jeve in medie tor lis cinc di buinore, e al va a pognisi tor lis nûf e mieze di sere, fûr che tal fin di setemane, che tant al plûf.
Lis invenzion inutilis dal mês
◆ Il Spicepalme, spicelapis pensât par tarondâ lis pontis ator ator di Palme.
◆ La bicivie, une telesente par lâ sù sul Çoncolan cu la biciclete e fâ fente di jessî rivâts pedalant.
Il proverbi dal mês
Nancje in paradîs no si sta ben di bessôi, ma a Pucinie al è bielzà un pôc miôr, almancul tu sês tal cjâf lûc dal comun.
I apontaments dal mês
Campionât regjonâl di fâ di bessôi. Ognidun al fâs ce che al à di fâ, a cjase sô. No si vinç nuie, parcè che a fâ il propri dovê nol è nuie di ce svantâsi.
◆ Dal prin dal mês, sul stradon di Lignan, gare fotografiche di targhis di machinis, par cure de polizie stradâl.
◆ In chel stes puest, tai stes dîs, gare di crostis tra i sogjets imortalâts te gare parsore. ❚

Libris simpri bogns / Emilio Nardini, “Par vivi”, Udin, 1921

Laurin Zuan Nardin
“Apene finidis di lei lis poesiis dal cont Ermes, il dotôr Cesare, fra i batimans dal public, al si ritire daùr l’uniche quinte preparade a zampe dal… palc scenic. Ma, pal bessologo, che il devi recità il brâf atôr di san Denel, Giovanin Tombe, ‘e ocòr une scene, e il dotôr Cesare la proviot cussì:…” […] lei di plui +

Interviste / Numb il cjan scjaladôr (e il so paron Thomas)

Dree Venier
Di un probleme ae çate al record in mont: interviste cun Thomas Colussa, che cul so Numb al sta pontant al record di altece lant sul Mont Blanc O vevi za intervistât Thomas Colussa, 40 agns, un pâr di agns indaûr. In chê volte al jere un “furlan a Milan” e al faseve il personal […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / La identitât e ven dai zovins

Walter Tomada
Une zornade di incuintri pai Conseis dai Fantats Al à fat scjas il senatôr Roberto Menia che al à declarât di volê gjavâ il furlan de scuele e dal ûs public. Al jere di un pieç che nissun rapresentant des istituzions al pandeve clâr di volê scancelâ lis normis di tutele, ma salacor a son […] lei di plui +