Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

CULTURE – La vite e la muart par Aldo Rossi

............

Cuant che si sielç di fevelâ di vite e di muart e si lu scrîf ancje clâr e net te cuvierte di un disc, si sa za che nol sarà un compit facil. Dal sigûr, no si fâs une operazion “comerciâl”. Lu saveve ben il cjantautôr Aldo Rossi cuant che, aromai doi agns fa, al à tacât a lavorâ al so ultin lavôr – un dopli disc intitulât juste apont “La vite e la muart”- che al è a pene jessût. Cussì, tant par tacâ ben, si è cjapât subit il “niet” de radio de curie locâl, che no à volût trasmeti un toc tant teribil come “Il gjaul” (il diaul). La marilenghe e je sclete e e rive drete tes orelis dai scoltadôrs che a podevin in efiets jessi insolentâts di une cjante che e fevele di gjonde e di plenece di emozions. E metude dentri – sorprese! – tal cd dedicât ae vite. Il cjantautôr cjargnel al à cussì infin decidût, se no di redimisi, almancul di zontâ un adesîf che al met in vuardie: atenzion, “Culture furlane inside”. Chest al è un piçul episodi che nol fâs reson ae vere provocazion dal disc: il fat, par esempli, di domandâsi “cuant che si devente grancj?” e di rispuindisi “cuant che e mûr tô mari”. Di chest episodi privât de vite di Aldo Rossi al nas dut il lavôr, che al fevele ancje di muarts de sabide di sere (in “Hasta Compañero”) o di un pari che al a vût par 17 agns une fie muarte in vite (“Un Pari”, dedicât a Beppino Englaro). Cun “La vite e la muart” si torne a cjase dopo jessi lâts tor pal mont a fâsi grancj, cun “Plaçute Salon” (une Spoon River cjargnele che e conte de place dal paîs), cui tocs “None” o “Jo mûr”, dulà che si cjante de identitât furlane te musiche di Lady Gaga (“ce mont saraial un mont che nol à plui rispiet pe identitât?”). Un disc che ti puarte dal sacri – cu la bielissime “A là su” o cun “Preiere di Nadâl”, poesie di Pre Toni Beline sunade al piano dal mestri Rudy Fantin – al profan: “e cuant che o passi bessôl par la vie a si tocjin lis balotis e a disin une Ave Marie” (da “La balade dal Pizighet”, cover dei Mitili FLK).
Natascia Gargano

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +