Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

ART-Â. I agnui a son vignûts jù a Dieç

............

I agnui rafinâts che a stan dongje ae Madone cul frut dal Botticelli de colezion Princip Orsini di Florence, tumiâts scuasi a preludi la Passion che al spiete il piçul Jesù; l’agnul che al ven jù dal alt a stratignî, vigorôs, il braç di Abram, che al sta par sacrificâ Isac, tal vueli di Orazio Gentileschi, conservât te Galarie nazionâl di palaç Spinola a Gjenue; e ancjemò, la cjalade dai trê agnui che si mostrin a Abram te tele dal Tiepolo de Scuele Grande di Sant Roc a Vignesie e chei in adorazion piturâts di Ridolfo del Ghirlandaio te taule des Galariis de Academie di Florence, o ancjemò chei piturâts di Veronese biel che a tegnin sù il Crist muart e che a rivin de Gemäldegalerie di Berlin. E je dome cualchidune des voris mestris che si puedin amirâ te Cjase des esposizions di Dieç, ancjemò une volte protagonist e scrign di un event di puartade internazionâl: la mostre «Agnui. Musis dal invisibil», par cure di Alessio Geretti. Lis à tiradis dongje il Comitât di Sant Florean, espression de piçule, ma vivarose, comunitât cristiane di Dieç e di chê dal Friûl, e che al cjape dentri un centenâr di studiôs talians e europeans.
Setante oparis in dut, de Ete di Mieç al Sietcent, che a rivin dai museus europeans plui prestigjôs. Pituris su taule di len, telis, sculturis, altârs e oresinarie, che a fevelin dai sogjets dal sigûr plui piturâts des arts – i agnui, i messazîrs di Diu, che a vierzin passaçs tra cîl e tiere – viodûts di grancj mestris, tant che Lippi, Savoldo, Bernini e Rubens.
Cun cheste esposizion si è volût documentâ i agnui ricuardâts in maniere clare tes Scrituris Sacris, in plui episodis de storie de salvece, par completâ po il cuadri cuntune voglade su lis carateristichis propriis di ogni schirie angjeliche e cul studi di câs particolârs e mancul cognossûts di cult e iconografie, tant che il cult dai siet arcagnui.
La mostre si podarà visitâ fin ai 3 di Otubar, des 10 di matine a 7 di sere, la domenie des 9 e mieze di matine aes 7 e mieze di sere, fale che il lunis. Informazions e prenotazions ai numars 0433.44445/2045 o sul sît www.illegio.it
Erika Adami

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +