Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

ZODIAC FURLAN. Pes

............

PES
Nassûts jenfri i 20 di Fevrâr e i 20 di Març
Segn di Tiere (sì, ancje il pes al è un segn di tiere. Tal oroscop furlan ducj i segns a son segns di tiere)
–––
Dì de setemane fortunât: i dîs di vore.
Prime di dut, i pes furlans a son pes di aghe di Tiliment. E bielzà al ven fûr il prin probleme: lis risultivis. Te vite di un pes al rive un moment dulà che dut chel che al veve ator al sparìs, come la aghe dal Tiliment. Forsit parcè che il pes, come che si sa, al è tant che il pes: dopo trê dîs al puce, e duncje ancje i amîs che al cjate no i stan dongje tant vulintîr.
Ma il pes furlan no si fâs fermâ ancje se la aghe e va sot tiere (figurìnsi: il furlan cuant che al sint fevelâ di tiere al è content), e cussì al rive a lâ indevant simpri in dutis lis cundizions, fin che al cjate la sô risultive.
Lant daûr dal oroscop mondiâl, al pes i plâs il cambiament. Il pes furlan, che al è pes ma ancje furlan, il cambiament lu cjape ae sô maniere: i plâs cambiâ mudantis (cussì no si sint plui a dî che dopo trê dîs al puce), e cambiâ la version dal frico (une volte cu lis patatis, une volte cence), ma  cualchi volte al è ancje tant rivoluzionari che al rive fintremai a cambiâ bar.
Il pes furlan al è bon di caratar, tant bon che chei altris a cirin simpri di cjapâlu te vuate, ma “bon” no vûl dî “mone”: il pes furlan no si fâs freâ. Almancul no cu lis lescjis normâls: provait a tacâ tal am un toc di Montasi o une fete di muset, e o viodarês cemût che us ven dongje!
Il pes furlan al è mut tant che un pes, e ancje risiervât tant che un furlan. In sumis: nol è propite un che us vignarès voie di clamâ par fâ l’animadôr tes fiestis. Ma cuant che al fevele, al dîs simpri la veretât. Baste cjalâlu tai voi par jessi sigûrs. E ancje par viodi se al è fresc o no.
–––
Salût: ai pês ur fâs ben la umiditât. Lait al stadi a viodi l’Udin prime che a finissin il stadi gnûf, che al sarà dut cuviert.
–––
Amîs: o varês intor un grum di int in vene di fâ mateçs il prin di Avrîl. ❚
Bete di Spere

Libris simpri bogns / Emilio Nardini, “Par vivi”, Udin, 1921

Laurin Zuan Nardin
“Apene finidis di lei lis poesiis dal cont Ermes, il dotôr Cesare, fra i batimans dal public, al si ritire daùr l’uniche quinte preparade a zampe dal… palc scenic. Ma, pal bessologo, che il devi recità il brâf atôr di san Denel, Giovanin Tombe, ‘e ocòr une scene, e il dotôr Cesare la proviot cussì:…” […] lei di plui +

Interviste / Numb il cjan scjaladôr (e il so paron Thomas)

Dree Venier
Di un probleme ae çate al record in mont: interviste cun Thomas Colussa, che cul so Numb al sta pontant al record di altece lant sul Mont Blanc O vevi za intervistât Thomas Colussa, 40 agns, un pâr di agns indaûr. In chê volte al jere un “furlan a Milan” e al faseve il personal […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / La identitât e ven dai zovins

Walter Tomada
Une zornade di incuintri pai Conseis dai Fantats Al à fat scjas il senatôr Roberto Menia che al à declarât di volê gjavâ il furlan de scuele e dal ûs public. Al jere di un pieç che nissun rapresentant des istituzions al pandeve clâr di volê scancelâ lis normis di tutele, ma salacor a son […] lei di plui +