Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

ZODIAC FURLAN. Pes

............

PES
Nassûts jenfri i 20 di Fevrâr e i 20 di Març
Segn di Tiere (sì, ancje il pes al è un segn di tiere. Tal oroscop furlan ducj i segns a son segns di tiere)
–––
Dì de setemane fortunât: i dîs di vore.
Prime di dut, i pes furlans a son pes di aghe di Tiliment. E bielzà al ven fûr il prin probleme: lis risultivis. Te vite di un pes al rive un moment dulà che dut chel che al veve ator al sparìs, come la aghe dal Tiliment. Forsit parcè che il pes, come che si sa, al è tant che il pes: dopo trê dîs al puce, e duncje ancje i amîs che al cjate no i stan dongje tant vulintîr.
Ma il pes furlan no si fâs fermâ ancje se la aghe e va sot tiere (figurìnsi: il furlan cuant che al sint fevelâ di tiere al è content), e cussì al rive a lâ indevant simpri in dutis lis cundizions, fin che al cjate la sô risultive.
Lant daûr dal oroscop mondiâl, al pes i plâs il cambiament. Il pes furlan, che al è pes ma ancje furlan, il cambiament lu cjape ae sô maniere: i plâs cambiâ mudantis (cussì no si sint plui a dî che dopo trê dîs al puce), e cambiâ la version dal frico (une volte cu lis patatis, une volte cence), ma  cualchi volte al è ancje tant rivoluzionari che al rive fintremai a cambiâ bar.
Il pes furlan al è bon di caratar, tant bon che chei altris a cirin simpri di cjapâlu te vuate, ma “bon” no vûl dî “mone”: il pes furlan no si fâs freâ. Almancul no cu lis lescjis normâls: provait a tacâ tal am un toc di Montasi o une fete di muset, e o viodarês cemût che us ven dongje!
Il pes furlan al è mut tant che un pes, e ancje risiervât tant che un furlan. In sumis: nol è propite un che us vignarès voie di clamâ par fâ l’animadôr tes fiestis. Ma cuant che al fevele, al dîs simpri la veretât. Baste cjalâlu tai voi par jessi sigûrs. E ancje par viodi se al è fresc o no.
–––
Salût: ai pês ur fâs ben la umiditât. Lait al stadi a viodi l’Udin prime che a finissin il stadi gnûf, che al sarà dut cuviert.
–––
Amîs: o varês intor un grum di int in vene di fâ mateçs il prin di Avrîl. ❚
Bete di Spere

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +