Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Premiade in Campidoglio la “lenghe locâl” di Franco Giordani

Floriana Bulfon
.
.

Un percors origjinâl e potent instreçât a un lengaç pardabon “sonôr”, la musiche che e consume che si involuce sui viers di Picial cjant dal poete di Andreis Federico Tavan.

«Il furlan al è une lenghe sute, che no lasse tant spazi al sintiment. Al è un mût di jessi» al resone Franco Giordani. Epûr in graciis di chê melodie di emozion il musicist dal cjanâl de Ciline e à di pôc vût in Campidoglio il premi Salva la tua lingua locale promovût de Union Nazionâl des Pro Loco di Italie. Une lenghe che e je lenghe identitât culturâl e leam di no podê dividi, tant che i trois sparîts dal so ultin album Truòisparìs, chei che Giordani si ustine a cirî, scuvierzi e percori. Dentri e rimbombe la mont dal cjanâl de Ciline, i tescj di poetis e scritôrs e la lenghe furlane tes variantis di Andreis, Barcis, Cimolais, Nert e il so Claut. E je la tiere di Giordani «dulà che la aghe e va jù di corse / o soi nassût dulà che il timp al à il fren a man». Storiis di fadie e di maravee, di amôrs e di tragjediis tant che il Vaiont, che il polistrumentist, cressût intal agâr di Luigi Maieron e Lino Straulino, al à trasformât in musiche. Un folk eletroacustic e un timbri cjalt compagnât di ospits di lustri tant che Claudio Sanfilippo, Massimo e Icaro Gatti, Jens Kruger e di une conte inedite di Mauro Corona. «Al è come se i cjamps di gran, fasûi, rosis a fossin ducj coltivâts a soie. La lenghe e je biodiversitât. Al è l’insiemi des sfumaduris che al costruìs la ricjece des nestris lidrîs e dal nestri futûr» al sotlinee Giordani. La narazion di une comunitât par evitâ che percors che a vadin a pericul di sparî e di pierdisi insiemi cu la lenghe. ❚

 

L’EDITORIÂL / Jù lis mans dal Tiliment

Walter Tomada
Traviersis, cassis di espansion, puints e viadots autostradâi, potenziament dal idroeletric: al mancje dome di metisi a sgjavâ cu lis trivelis par cirî gas o petroli! Ma parcè il Tiliment, che tancj studiôs a stimin jessi l’ultin flum salvadi de Europe, isal sot di dutis chestis menacis, invezit di jessi tutelât e protet cemût che […] lei di plui +

(L)Int Autonomiste / Cui aial pôre de “Cuistion furlane”?

Dree Valcic
✽✽ No ven plui nomenade, sparide dai radars dal dibatiment politic e culturâl. Di “Cuistion furlane” no si ’nt fevele plui. Di cent agns incà e esist chê meridionâl, cjare a Gramsci, e su chê miârs e miârs di students a àn fat tesis di lauree, a son stadis fatis ancjetantis cunvignis, ogjet di ogni […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / La “bufule meloniane” e la autonomie inte glacere

Walter Tomada
“Si sin indurmidîts furlans, si sin sveâts melonians”: cun chestis peraulis un cjâr amì al à strent intun sproc sintetic il sens des elezions politichis che pardut a àn viodût a vinci fûr par fûr ancje chenti Fratelli d’Italia, il partît di Giorgia Meloni. Di storic i ai rispuindût che 100 agns fa une dì […] lei di plui +

La anteprime / Cors di furlan par gjornaliscj: consegnâts i atestâts

Redazion
Ai 27 di Setembar, te sede di Udin de Regjon Autonome Friûl-Vignesie Julie, a son stâts consegnâts i atestâts ai vincj gjornaliscj che a àn partecipât al prin cors di lenghe furlane inmaneât de ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane e dal Ordin regjonâl dai gjornaliscj. La consegne dal document ai professioniscj de comunicazion […] lei di plui +