Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Tradizions religjosis in Friûl: il libri di Martinis

............

Tradizioni religiose del Friuli. Usi del ciclo liturgico e consuetudini popolari (Editoriale Programma 2017, 273 pagjinis), al è l’ultin libri che Mario Martinis, espert di demo-etnoatropologjie e grant passionât di lenghe e culture furlane, al à publicât su lis tradizions de nestre tiere. In cheste publicazion a vegnin elencadis e contadis cetantis formis rituâls tipichis dal Friûl, come la benedizion de aghe te vee de Epifanie, la Messe dal Spadon di Cividât, la Messe dal Talar di Glemone, il Miercus de cinise, Cuaresime, la Domenie des Palmis, il Vinars Sant, Nadâl, la Sense, lis Rogazions, la Bussade des crôs e vie disint. Pratichementri dutis, zontant a chestis funzions liturgjichis e paraliturgjichis, storiis des vitis dai sants, il mût di celebrâlis e altris cerimoniis propriis de comunitât furlane, che di lûc in lûc si caraterizin par funzions e crodincis propriis.

Dedicât ae memorie di pre Checo Placerean, il libri al è vendût insiemi cul Messaggero Veneto, ma si pues comprâlu ancje vie internet o cjatâlu intes librariis. A sostignî la publicazion a son stâts il Comun di Montenârs e la Provincie di Udin, che e à curât la presentazion intal Salon dal Consei provinciâl di Udin ai prins di Avrîl, in presince dal vicepresident de Provincie di Udin Franco Mattiussi, dal sindic di Montenârs Claudio Sandruvi, dal gjornalist dal Messaggero Veneto Paolo Medeossi e dal autôr.

Une enciclopedie de religjositât furlane, un patrimoni impuartant di no dismenteâ, come che al scrîf Angelo Floramo inte introduzion: «Mario Martinis al stupìs ancjemò une volte pe atenzion che al sa dedicâ a une ricercje dedicade e al stes timp passionade come cheste. Al va cirint cun sapience e atenzion ce che si cjate daûr dai cults agjiografics, tirant sù vêl dopo vêl ducj i sediments de “pietas” popolâr par esaminâ lis lidrîs plui profondis». ❚

✒ Alessio Screm

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +