Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Lis “rogazions”, un libri di pre Antoni Beline

............

La rogazion tant che simbul de vite e de storie di un popul: si podarès, in struc, definî cussì chest librut, dulà che Pre Toni Beline al met dentri dute la sô esperience di plevan, ma soredut di Furlan.
Sì, parcè che tra lis riis di chest libri si cjate une vision dal mont che e je chê dal furlan. Chi dentri al è ancje il paradigme dal mût di pensâ e di vivi di pre Antoni, la sô vision dal mont, i siei temis profetics, i lûcs dulà che al stave ben: la tiere, la int di paîs, il rapuart cui siei e cu la glesie che lu à compagnât par dut il percors de sô vite, a scomençâ di cuant che al jere frut fintremai cuant che al è deventât om e daspò predi.
Pre Toni al ricuarde dut chel che la sô tiere i à regalât e al identifiche il so percors cu la rogazion: un percors dificil, sofiert, che al puarte viers Crist, passant par moments de vite che a fasin rifleti e che a formin.
Cussì, inte rogazion come inte vite: fin di cuant che un al nas, par po deventâ frut e daspò om, al percor il flum de vite e al passe ducj chei moments che lu fasin jessi chel che al è.
E chest cence dismenteâsi mai di dulà che al ven, dal so rapuart cu la tiere e cul puest dulà che al è nassût. Al è chest il pinsîr che al travane ogni furlan: il rapuart che al à cu la sô tiere.
Pre Toni Beline al jere propit un om che al tornave spes intal so paîs e intal mieç de sô int, parcè che al ricognosseve il rapuart grant e fuart che al jere tra la tiere e la comunitât dal paîs.
Culture materiâl e culture spirituâl, ma simpri culture, nassude dentri di nô dal rapuart tra comunitât, religjon e tiere, chês trê robis che une volte a jerin fondamentâls par vivi. E che purtrop, in dì di vuê, no rivìn plui a ricognossi tant che impuartantis, ma che nus daressin un spirt gnûf par superâ lis dificoltâts de nestre vite. E nô o vin chest scrit di pre Toni che nus al ricuarde, cu la sô scletece e cu la sô semplicitât. ■
Cinzia Collini

L'editoriâl / Macroregjons, une oportunitât di racuei

Alessandro Ambrosino - Graduate Institute, Gjinevre
Lis strategjiis macroregjonâls a son la ultime “invenzion” UE par favorî la cooperazion teritoriâl. Trê di cuatri si incrosin in Friûl Intai ultins agns, la Union Europeane si è sfuarçade in maniere vigorose di vignî dongje di plui ai citadins e – su la fonde di chest cambi di rote – e à ricognossût une […] lei di plui +

Il numar in edicule / Jugn 2022

Dree Venier
Jugn 2022 – L’EDITORIÂL. La multiculturalitât e valorize il grant e il piçul / (L)INT AUTONOMISTE. Il pericul centralist al è tal Dna dai partîts talians / PAGJINE 2 – LA STORIE. Di Udin a Pesariis par promovi la mont e i prodots furlans / INT DI CJARGNE. Aziende Agricule Rovis Sabrina di Davài di […] lei di plui +