Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Il “Vignâl Friûl” in gran lustri

Adriano Del Fabro - diretôr dal bimestrâl "SoleVerde"

Valôr e ricjece a vegnin soredut di Pinot e Prosec

Al jere une volte (e i peteçs di ostarie a disin che al è ancjemò), un contadin che al bruntulave simpri par cemût che i levin lis robis. Dal rest, cuntune aziende complesse e diversificade come chês di une volte (vuê si clamin multifunzionâls), al jere impussibil che une anade e fos buine par ducj i prodots: se al veve ue plui che forment, jerbe mediche pluitost che blave, vacjis pluitost che purcits, al jere bon di lamentâsi istès. Une zornade su la fin di Jugn al cjate un so amì che i dîs: «Alore, mi somee che la produzion dal forment chest an e sedi buine!». «Sigûr – al rispuint – ma cumò o vin pôc stran».

Se al ves produsude ue, di chescj timps, forsit al varès vût pôcs motîfs par bruntulâ. Il “Vignâl Friûl”, di fat, a cjalâlu di difûr, al somee in gran lustri. Sigûr la Brexit e à creât stât di ansie, come ancje la vuere dai dazis e lis ricjadudis economichis dal coronavirus. Ma al è ancjetant vêr che prin il Pinot grîs (e ancje cumò in gracie dal lavoron dal Consorzi di tutele) e po il Prosec, a àn puartât valôr e ricjece aes nestris vîts. Si spietisi cetant (ancje se magari e podarès jessi dome une ilusion) de Ribuele zale e si cjale cun atenzion chês che a saran lis primis iniziativis dal Consorzi di tutele Doc Friûl che al è di pôc nassût.

Intant, il teritori nol sta a cjalâ. Za di cualchi an te Vile Nachini Cabassi di Cuar di Rosacis si è creât un centri di atrazion e di divulgazion des nestris maraveis viniculis. Chenti a àn cjase il Consorzi di tutele de Doc dai Cuei Orientâi dal Friûl e dal Ramandul e il Consorzi Doc F-VJ: cun di plui, dongje di un ristorant enoteche, a son stâts vierts un pont di informazion turistiche e un spazi di vendite dal miôr dai prodots agroalimentârs des nestris culinis.

Un secont moment di promozion agregade al è stât screât tal preseôs Palaç Altan di San Vît dal Tiliment là che a son i uficis dal Consorzi de Doc dal Pinot grîs, de Doc Friûl, de Doc des Gravis dal Friûl e dai organisims di control tant che Ceviq e Triveneta certificazioni.

Si sta lavorant a un tierç centri che al nassarà simpri intun sît di grant fassin storic e architetonic, ven a stâi a Vile Florio di Buri. Chenti, di fat, in plui che celebrâ une schirie di ativitâts colegadis ae anuâl Fiere dai Vins, e sarà rinfuarçade la struture dal Museu dal vin (che di pôc al à sielt tant che president il professôr Mauro Pascolini de Universitât dal Friûl) e si vierzaran lis puartis a cetancj progjets leâts ae informazion e ae divulgazion.

Chest al vûl dî che ator dal vin furlan al è interès, ma a son ancje professionalitât e culture, marcjât e produzion di faturât. O fevelìn duncje di un setôr che al sburte la agriculture regjonâl e che al à un pês une vore penç a pet di dute la economie di cheste tiere. Si trate di centenârs di aziendis in dialic cul mont, e che il mont al scolte come ambassadoris di une “tiere fortunade” che e scomet su lis sôs ricjecis. ❚

 

L'editoriâl / Macroregjons, une oportunitât di racuei

Alessandro Ambrosino - Graduate Institute, Gjinevre
Lis strategjiis macroregjonâls a son la ultime “invenzion” UE par favorî la cooperazion teritoriâl. Trê di cuatri si incrosin in Friûl Intai ultins agns, la Union Europeane si è sfuarçade in maniere vigorose di vignî dongje di plui ai citadins e – su la fonde di chest cambi di rote – e à ricognossût une […] lei di plui +

Il numar in edicule / Jugn 2022

Dree Venier
Jugn 2022 – L’EDITORIÂL. La multiculturalitât e valorize il grant e il piçul / (L)INT AUTONOMISTE. Il pericul centralist al è tal Dna dai partîts talians / PAGJINE 2 – LA STORIE. Di Udin a Pesariis par promovi la mont e i prodots furlans / INT DI CJARGNE. Aziende Agricule Rovis Sabrina di Davài di […] lei di plui +