Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

FRIÛL EUROPE. Avrîl, timp di fieste: dal Romano Dives a Sa Die de Sa Sardigna

............

Ogni mês si fâs la lune e ogni dì si impare une. Cun di plui, ogni dì e je una date che e cjape sù un significât particolâr, di memorie, di fieste, di prospetive pal avignî. Chestis ricorencis, in tancj câs, a son ocasions sei par palesâ e par rinfuarcî une cierte cussience identitarie sei pe afermazion e pe promozion di valôrs o di dirits di fonde.
Si insuaze in chest contest la zornade dai 3 di Avrîl, la Fieste de Patrie dal Friûl. No je la uniche di cheste fate, ni vie pal an e ni ator pal mont. Par ce che al tocje il câs furlan al merete ricuardât ancje l’inovâl dal riviel de Joibe Grasse dal 1511, une pagjine de storie dal Friûl tornade a vignî discuvierte dome di resint che e je stade ocasion di riflession sul passât e di atenzion in cont de atualitât e dal avignî, daûr de formule de “Zornade furlane dai dirits”.
Propit vie pal mês di Avrîl si cjatin almancul altris dôs zornadis che a tocjin il passât e soredut il presint di popui e nazionalitâts in Europe. Ai 8 Avrîl al è il «Romano Dives», la Zornade internazionâl dai Rom, salacor la minorance «plui minorance» di dutis e la nazion cence stât par definizion. Al è l’inovâl de prime riunion dal Congrès internazionâl dai Rom (CIR), tal 1971 a Londre, e di in chê volte al è la ocasion par ricuardâ a dut il mont che a esistin la lenghe romanès, la culture romanì e  il popul Rom. In Europe a son passe undis milions di lôr e a patissin ancjemò discriminazions di ogni sorte.
Viers la fin dal mês al è ancje un altri popul che al fâs fieste. Chê dai 28 di Avrîl e je «Sa Die de Sa Sardigna». Al è l’inovâl dal riviel fat tal 1794 a Casteddu e dopo ancje a Tatari e a L’Alguer. In chê volte i sorestants piemontês a vignirin parâts vie de isule e si vierzè une piçule stagjon di autoguvier e di tentatîfs di riforme istituzionâl e sociâl, fintremai tal 1796. Chei fats a vegnin lets cun “ocjai” sei auotonomiscj che indipendentiscj e di passe vincj agns chê date e je la «zornade dal popul sart» daûr de leç regjonâl de Sardegne numar 44 dal 1993.
Al diven di chê esperience ancje la poesie di Francesco Ignazio Mannu “Su patriotu sardu a sos feudatarios”, che e je deventade une cjançon innomenade. Chel cjant al ven calcolât tant che imni nazionâl dai sarts, ma tes sôs peraulis, là che si visin i sorestants di no jessi masse prepotents, si pues ricognossisi ancje inaltrò. ❚
✒ Marco Stolfo

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +