Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

FONDAZIONE FRIULI. 600 mil euros pai bens di recuperâ

............

Un bant che al met a disposizion fonts par finanziâ il recupar di bens storics e artistics, e di lûcs pe agregazion dai zovins. Al è il “bant restaur”, presentât tes setemanis passadis de Fondazione Friuli inte cjase “A. Zanussi” di Pordenon, presintis la assessore regjonâl Tiziana Gibelli, la Sorintendente ae archeologjie, bielis arts e paisaç de Regjon Simonetta Bonomi, e il diretôr regjonâl Intesa San Paolo Venit, Friûl-Vignesie Julie e Trentin-Sudtirôl Carlo Moretti, cul president de Fondazion Giuseppe Morandini.

Il bant al met a disposizion 600 mil euros: chest an, si consolide la linie di intervent che e je stade inviade te edizion passade, che e zonte ae valorizazion e al recupar dai bens storics e artistics, includûts ancje i imobii, la ristruturazion edilizie e il slargjament dai edificis di doprâ tant che centris di agregazion sociâl e culturâl par dâ rispuestis concretis aes dibisugnis de coletivitât, e in particolâr aes fassis plui meritevulis di protezion. In ducj i doi i câs, si trate di bens impuartants pes comunitâts, dulà che a son veicui di coesion sociâl e identitarie.

Par cui che al è interessât, la domande di contribût e à di jessi fate dentri dai 17 di Avrîl: si pues fâlu compilant il modul che si cjate tal sît www.fondazionefriuli.it .
I beneficiaris dal contribût a varan di inviâ i lavôrs di restaur dentri di un an de notifiche de assegnazion, e finîju dentri di 18 mês di cuant che a son tacâts.

Te edizion passade dal bant a son stâts finanziâts 60 progjets: 12 di chescj indreçâts al recupar di centris pe agregazion e 48 finalizâts a restaurâ statuis, afrescs e aparâts decoratîfs, imobii tutelâts, ma ancje codiçs antîcs, mapis, struments musicâi e une pelicule cinematografiche.

Il bant al è il risultât di une sinergjie strente jenfri la Fondazione Friuli e lis istituzions publichis e privadis, in stât di stimolâ lis istancis dal teritori, di esaminâlis e selezionâlis, di sostignîlis e di stâur daûr te realizazion finâl. ❚

Piero Cargnelutti

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +