Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Economie di chenti. Invistiments, bancjis, crisi: il pont dal espert

............

Il Friûl isal saltât fûr dal neri de crisi? «Di cuant che il faturât al tache a cressi, al vûl un an, sù par jù, prime di rivâ a viodi che si miore la ocupazion», al rispuint Manlio Zuliani, consulent finanziari che al condûs su Radio Onde Furlane la trasmission Monede di Buie, bêçs furlans.
«Di bon – al zonte – al è che il PIL, il prodot interni, al è tornât a jessi in teritori positîf e duncje si pues dî almancul che si à finît di lâ indaûr. Che e je bielzà une gnove impuartante». In cheste suaze, dulà che al pareve di tornâ un pôc a tirâ flât, e je rivade però la balfuerie des bancjis a finî di copâ la fiducie dai citadins in sogjets che a vevin simpri gjoldût di credibilitât. «Par chel che al rivuarde lis bancjis che a àn la cjase mari in Friûl – al dîs Zuliani – o vin di dî che a àn carateristichis un grum buinis rispiet a criteris di valutazion impuartants. Par esempli il Cet 1, che al è indiç di soliditât patrimoniâl. Al è cussì pe uniche bancje popolâr furlane e ancje pal sisteme des bancjis di credit cooperatîf, là che ancje l’istitût che al à il Cet 1 plui bas, al è dut câs parsore de medie taliane».
Si che duncje, si ben che e sedi int che e à pierdût vint invistît in altris istitûts, la balfuerie des bancjis chenti «e à segnât forsit di plui dal pont di viste psicologjic», par vie che ducj si son alarmâts, sedi che a sedin stâts tocjâts in maniere direte, sedi che no.
Par chel che al inten i canâi di invistiment, «in Friûl si pues fâ ce che si fâs dapardut. I istitûts di credit, une part des risorsis le invistissin sul teritori. Par chel che al inten la tutele dai sparagns di ognidun, al covente sclarîsi prin di dut su cuale che e je la nestre voie di risi e a ce che ju vin destinâts chescj sparagns». Une volte che a son clârs chescj doi obietîfs, «si à di scrutinâ lis propuestis che miôr nus judin a tignî bot. E come cuant che si compre une cjase si puarte il muredôr o il perît di fiducie par sintî la sô opinion, cussì par tignî cont dai bêçs al è miôr scoltâ plui di une opinion e valutâ plui di une ufierte di sogjets un grum diferents fra di lôr». Ricuardâsi ancje, al zonte l’espert, che «se si compre une azion, cheste e fâs part par sô nature di un capitâl di risi». Par chel che al inten il cont corint, «cu lis gnovis regulis fintremai a 100 mil euros si è trancuîi se si è un unic intestatari; il capitâl al è protet fintremai al dopli di chest valôr se il cont al è cointestât», al siere. ❚
La trasmission Monede di Buie, bêçs furlans si pues sintîle – une setemane sì e une no – su Onde Furlane di martars a buinore aes 10.30 sui 90 Mhz pe plui part dal Friûl e 90.2 Mhz in Cjargne.
✒ Antonella Lanfrit

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +