Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Dusinte agns fa, al nasseve Jacopo Bartolomeo Tomadini

Alessio Screm
Jacopo Bartolomeo Tomadini
Jacopo Bartolomeo Tomadini

Tra i tancj inovâi musicâi di chest an, o vin ricuardât Pauli Diacun tant che storic, gramatic e teoric de musiche tai 1300 agns de sô nassite; cuntune orele al ambit internazionâl, si scuen nomenâ almancul i aniversaris di nassite a cifre tonde, vâl a dî chel di Beethoven pai 250 agns, Chopin e Schumann pai 210, Paganini e Tchaikovsky pai 180, Mahler pai 160.

Ma no si pues nancje dismenteâ che chest an a colin i 200 agns de nassite di Jacopo Bartolomeo Tomadini, une des figuris lui impuartantis de musiche sacre dal Votcent, e no dome in Friûl. Pensait che al è stât definît, di un organist e compositôr di grande nomee tant che Oreste Ravanello, “Il Palestrine dal XIX secul”.

A Tomadini i è stât dedicât, tal 1992, il Conservatori di Udin, e a lui a son leadis tantis ativitâts a pro dal Cjapitul di Cividât, indulà che al è nassût, muart e indulà che al à operât di plui, tant che predi, organist, compositôr, mestri di capele e canonic dal Domo, professôr in seminari, diretôr dal Museu archeologjic, colaudadôr di struments liturgjics, e ativist culturâl.

Arlêf di Giovanni Battista Candotti, altri musicist di nivel, mestri di Vittorio Franz, ancje lui compositôr furlan impuartant, al à vût e mantignût contats impuartants cun personalitâts che a son stadis rilevantis, in Italie e intal forest, inte definizion de musiche sacre a cjaval tra doi secui e viers il Nûfcent, che lui nol à cognossût parcè che al è muart tal 1883. Nons tant che il musicolic Fortunato Santini, l’organist de Basiliche di Sant Pieri Salvatore Meluzzi, il studiôs Franz Xaver Witt, tancj organârs come lis fameis Vegezzi-Bossi e Zanin, un mît dal pianoforte tant che Franz Liszt, che cun lui e esist une piçule corispondence.

Tomadini al jere cognossût e stimât, tra l’altri al è stât fondadôr cun Guerrino Amelli de riviste nazionâl “Musica Sacra” e de associazion nazionâl di Sante Cecilie a Milan. In particolâr, si è interessât e al è stât tra i protagoniscj de riforme de musiche sacre tal moviment che lui stes al à cofondât in Italie e che si clame “cecilian” in onôr de Sante patrone de musiche e dai musiciscj. Tra i varis ricognossiments, si ricuarde il titul di mestri di capele onorari de Academie di Sante Cecilie e de Congregazion Pontificie, la presidence di tantis cunvignis di musiche sacre catoliche, la vitorie di tancj concors di composizion, come a Nancy, Parîs, Florence.

Il catalic di Jacopo Tomadini al conte cirche sîscent composizions, la plui part di musiche liturgjiche, e tra lis oparis plui rapresentativis si ricuarde la cjantade “La risurrezione del Cristo” (1864), la “Messa ducale” (1868) e il “Te Deum” (1879), doi “Missus” e diviersis racueltis di cjants di savôr popolâr. ❚

 

L'editoriâl / Macroregjons, une oportunitât di racuei

Alessandro Ambrosino - Graduate Institute, Gjinevre
Lis strategjiis macroregjonâls a son la ultime “invenzion” UE par favorî la cooperazion teritoriâl. Trê di cuatri si incrosin in Friûl Intai ultins agns, la Union Europeane si è sfuarçade in maniere vigorose di vignî dongje di plui ai citadins e – su la fonde di chest cambi di rote – e à ricognossût une […] lei di plui +

Il numar in edicule / Jugn 2022

Dree Venier
Jugn 2022 – L’EDITORIÂL. La multiculturalitât e valorize il grant e il piçul / (L)INT AUTONOMISTE. Il pericul centralist al è tal Dna dai partîts talians / PAGJINE 2 – LA STORIE. Di Udin a Pesariis par promovi la mont e i prodots furlans / INT DI CJARGNE. Aziende Agricule Rovis Sabrina di Davài di […] lei di plui +