Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

CULTURE. Roberto Iacovissi, Il popul di Pauli di Warnefrit, Merêt di Tombe 2006

............

Roberto Iacovissi, Il popul di Pauli di Warnefrit, Merêt di Tombe 2006
Pe golaine «I frassins» des edizions La grame, Roberto Iacovissi al publiche chest studi sul popul dai Winnili, ven a stâi i Langobarts. Popul che, cence mancul, al à ocupât un spazi une vore impuartant inte storie dal Friûl e ancje intal fâsi dal popul furlan.
Un libri di cirche 140 pagjinis scompartidis in dôs parts, la prime par furlan e la seconde inte traduzion italiane. Une trentine fra fotografiis e dissens, une schede par cui che al vûl savênt di plui, une bibliografie e une cronologjie detaiade (dal IV secul fin ae muart di Pauli, intal 799) a inricjissin il studi.
Naturalmentri il pont di riferiment al è chê grande opare (‘un capolavôr de storiografie di ogni timp’, sicu che al dîs Gianni Colledani inte sô intense prefazion) che e je la Historia langobardorum di Pauli Diacul, o ben Pauli di Warnefrit, une des gloriis di chest popul vignût cussì di lontan.
Jacovissi al jentre dentri inte anime de opare di Pauli, par analizâle ancje di ponts di viste variâts. Che la storie e vadi dispès a instreçâsi cul mît lu amet il stes Pauli, che al è ben cussient di cheste veretât. Jacovissi si domande in ce rapuart che a stan storie e mît e ce che al è daûr i mîts. Par scuvierzi, par esempli, che cierts mîts di Pauli a riclamin in maniere nete episodis de Biblie: isal Pauli che al adate lis storiis dal so popul al libri sacri dai cristians o ben isal un font di veretât in comun ae fonde des dôs tradizions? Darest, parfin inte mitologjie des isulis dal ocean Pacific dal sud al sucêt che un pescjadôr al cjapi, cul so am, la barbe dal diu dai mârs e che chest diu si inrabii tant di cuvierzi dut il mont di aghe…
Il Friûl, alore, al sarès la tiere imprometude dai Langobarts, Alboin il lôr Mosè.
Ogni grant popul si costruìs la sô mitologjie, che e nas de storie e che e je garanzie di grandece. E i Langobarts a jerin un grant popul, plui grant di ce che la storie uficiâl e à tindince di fâ crodi. Al è stât un popul vint e, sicu che ducj a san, la storie le scrivin simpri chei che a vincin. Parfin Pauli si ferme di contâ cuant che al rive intal periodi critic pe sô int. E po, sui Langobarts, al à pesât il judizi cence pussibilitât di redenzie dal pape Grivôr il grant, che al temeve, cu la lôr jentrade in Italie, une sorte di fin dal mont.
Il lavôr di Iacovissi al è interessant propit par cheste atenzion ai ponts di viste, vâl a dî che al met in lûs ce maniere che Pauli al viodeve lis opinions dal pape in cont dal so popul, fin a rivâ a distingui jenfri veretâts storichis, liendis, mîts, esagjerazions e miezis veretâts. Pauli nol dinee lis crudeltâts dai siei, e chest nus al fâs viodi intune lûs di storic une vore obietîf pe sô epoche.
Un altri aspiet di rimarcâ a son i episodis famôs de Historia che culì a son rivisitâts e tornâts a contâ. Par esempli la fuide di Grimoalt, l’impatri di Lupicis, la vuaite di Oderç e, nol podeve mancjâ, l’episodi teribil di Rumilde. Teribil, violent e scuasi pornografic inte sentence dal re Avar.  Tant teribil di fâ pensâ a cualchidun (Marina Giovannelli, intal articul Romilda, in Poeti e prosatori del Friuli, editade dal Messaggero Veneto inte Vierte dal 2004, pp. 137-144) che Rumilde no sedi un personaç storic, ma une sorte di trasposizion mitiche di un fal grivi di dut il popul o ben dal so comandant.
Duncje un libri penç, di chei che a inviin tancj pinsîrs. Ancje lis inciertecis grafichis a son veniâls: a p. 50 o cjatin sedi Acuilee che Aquilee e ancje il flum al è bon di deventâ flump…
A part chest, il furlan al è un biel furlan, cult e preseôs. Il furlan che al covente par un studi di cheste fate.
Laurin Zuan Nardin

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +