Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

ATUALITÂT – La Clape si ristruture

............

La Clape Friûl dal Mont, associazion di promozion sociâl dai ex emigrants e rimpatriâts, si  ristruture. La Assemblee dai socis dai 17 di Avrîl stâts tal Comun di Rivis di Arcjan, e à indicât il consei diretîf elezint siet membris che a rapresentin lis variis areis gjeografichis dal Friûl e confermant ae presidence Gian Paolo Della Schiava.
LIS GNOVIS_ A son stadis fatis buinis ae unanimitât lis modifichis di statût che a permetaran une colaborazion plui facile cui organisims che a àn finalitâts similis a chês de Clape, in linie cu lis indicazions de regjon che a sburtin i sogjets interessâts al coordenament des ativitâts par evitâ soreposizions e straçariis di risorsis. Dal prin di Mai la Associazion e à lassâts i uficis di Udin, fissant la sô sede a Dartigne in vie Sottomonte, dulà che il diretîf e i tancj volontaris a son za impegnâts par sensibilizâ il legjisladôr a tornâ a vierzi i tiermins de Leç 14 di Dicembar 2000, n. 379, pal ricognossiment de citadinance taliane ai dissendents di chei che al moment de emigrazion a jerin a stâ tal Friûl Asburgjic. E cressarà, in colaborazion cui patronâts, la azion di poie pal riscat des pensions forestis e par cjatâ une soluzion ae inicue dople tassazion. Ambiziôs al è il progjet di confront – incuintri che al volarès viodi i ex emigrants e i imigrâts presints tes scuelis a contâ lis lôr esperiencis di vite e di vore lontan di cjase. Tai plans de Clape, la lenghe furlane e varà di tornâ a jessi la cole tra cui che al è tornât e cui che al vîf fûr de nestre Patrie, parcè che – come che al à dit Danilo Vezzio, dal Fogolâr Furlan di Lion – “la marilenghe e je la lenghe che nus à compagnâts tal Mont”.
IL DOCUMENTARI_ Tal contest de riunion di Rivis di Arcjan al è stât presentât in anteprime il documentari “Slavonski Furlani”, realizât de stesse Clape cu la regjie di Gianni Facchin e cu la poie de Provincie di Udin e de Regjon Autonome Friûl-Vignesie Julie. I furlans de Slavonie Cravuate, intervistâts di Della Schiava, a son i dissendents direts di chei che tor il 1880 a son emigrâts di Davâr e di Pontebe viers Lipik e Pakrac, dulà che inmò in dì di vuê a son presints circui “talians” li che si fevele une lenghe nassude dal “miscliç” tra cjadovrin, furlan, venit, talian e cravuat.
Daniele Martina

L’EDITORIÂL / La multiculturalitât e valorize il grant e il piçul

Zuan Marc Sartôr
Belle époque. Un student di Gurize al viaze cul tren dilunc la Südbahn (la Ferade Meridionâl, di Viene a Triest). Al torne a cjase dopo agns di studi inte universitât de capitâl imperiâl. Al à frecuentât la preseade facoltât di fisiche, là che si davuelzin lis prestigjosis lezions dal professôr Jožef Štefan, il famôs fisic […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / LA PATRIE DAL FRIÛL AL SALON DAL LIBRI DI TURIN

Walter Tomada
Dai 19 ai 23 di Mai no steit a cirînus, noaltris de “Patrie”: no sarin in Friûl, ma inaltrò.◆ No, no lìn in esili. Pal moment, jessi “furlans che no si rindin” nol è ancjemò une colpe. Salacor lu deventarà, ma pal moment o podin jessi “libars di sielzi” di lâ in “mission”. Une mission […] lei di plui +

L'editoriâl / Macroregjons, une oportunitât di racuei

Alessandro Ambrosino - Graduate Institute, Gjinevre
Lis strategjiis macroregjonâls a son la ultime “invenzion” UE par favorî la cooperazion teritoriâl. Trê di cuatri si incrosin in Friûl Intai ultins agns, la Union Europeane si è sfuarçade in maniere vigorose di vignî dongje di plui ai citadins e – su la fonde di chest cambi di rote – e à ricognossût une […] lei di plui +