Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

AI 32 DI MAI. Definizion: cuatri çatis, une code, miôr amì dal furlan

Bete di Spere

Lu san ducj: il miôr amì dal om al è il cjan.
Une bestie fedêl, che no si lamente mai, che si contente di pôc e che e je simpri legre distès. Un cence morbins, plen di voie di lavorâ, pront a protezi la sô cjase e la sô famee a ducj i coscj. In pocjis peraulis: un furlan cu la code.
Duncje, se il miôr amì dal om al è il cjan, e se il furlan al è un om, e se jo no mi ricuardi mâl cemût che a funzionin i silogjisims, il miôr amì dal om furlan al è il cjan, no? Cemût podaressie no jessi cussì, cuant che il cjan al somee cussì tant al furlan?
E invezit no, il miôr amì dal om furlan al è un altri. Un che al fâs tant pe famee, ma intun altri mût. Bon come un cjan, ma no di caratar. Al è lui: il purcit.
Il furlan al vûl cussì ben al purcit che i à ancje dedicât un sant: “Sant Andree, il purcit su la bree”.
E che il furlan lu preferissi al cjan al è clâr: baste cjalâ i proverbis che a son vignûts fûr de culture popolâr. Dal cjan si dîs che nancje lui al mene la code dibant (in sumis: al sarà ancje bon, ma miôr no fidâsi dal dut). Dal purcit, invezit, no si bute vie nuie. E il vêr furlan al sta mâl cuant che à di butâ vie alc: al cîr fin tal ultin di mateâ par riciclâ, comedâ, doprâ in cualchi altri mût. E ve li che al rive il purcit: dut di doprâ, baste fâ un pocje di fadie par lavorâlu. Sì: il purcit lu fâs sparagnâ e lavorâ tal stes timp: puedie esisti forsit une cualitât che il furlan al presee di plui?
In sumis: nol sarà un grant lavoradôr, nol sarà tant di compagnie (ma il furlan al sta ben ancje di bessôl), nol sarà bon di fâ la vuardie, ma intant il purcit al à fat pal Friûl une vore di plui di chel che al à fat il cjan. Al è merit so se Sant Denêl e Sauris a son famôs in Italie e ancje fûr.
E al è merit so ancje se a son nassûts doi plats che a son deventâts il simbul de nestre tiere: broade e muset e salam cul asêt.
Ce aial fat il cjan, invezit, pe gastronomie furlane? No mi risulte che al vedi inventât il frico.
No son dubis: il purcit al merete dute la nestre stime e la nestre amicizie, e ancje la nestre ricognossince di popul furlan.
Anzit: ce disaressiso di metilu parsore la nestre bandiere tal puest da la acuile?
Bete di Spere

Fondazione Friuli / Un jutori concret al mont de scuele in regjon

Piero Cargnelutti
La Fondazione Friuli e comuniche di vê dât fûr il bant dedicât ae istruzion che al podarà contâ suntun font di 600 mil euros e che i progjets si podaran presentâ dentri dai 24 di Març. Il bant al previôt diviers indreçaments tant che il sostegn ae dotazion tecnologjiche, il potenziament des competencis linguistichis, il […] lei di plui +

Gnovis / Diego Navarria al vinç il Premi internazionâl Jacum dai Zeis

Redazion
Il nestri colaboradôr Diego Navarria al à vinçût il Premi internazionâl Jacum dai Zeis cun la conte par furlan “La confession”, insiemit a Rosella Soranzo di Duin cun “Una coppia in incognito”. Il premi al è ideât dal setemanâl Il Friuli in ocasion dai cent agns de muart dal inomenât personaç furlan, e oragnizât in colaborazion cu la Societât Filologjiche Furlane e l’Universitât […] lei di plui +

Pan e salam / Scufiots e trisculis

Enos Costantin
Une roste furlane prime de montane La disfide di BarletePar Marine Le Pen a vegnin prime i francês, par Matteo Salvini a vegnin prime i talians, par Viktor Orbán a vegnin prime i ongjarês.◆ Po ben, par finîle cun cheste naine fasìn une biele disfide. Ju puartìn jù a Barlete ducj i trê, ju sierìn […] lei di plui +