Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

GURIZE. Notiziari dal Friûl orientâl

............

Ancje la component linguistiche furlane che e sta a Gurize e pues dî che e à il so piçul “radiogjornâl” par furlan. L’assessôr aes identitâts locâls, Stefano Ceretta, cu la colaborazion dal sportel pe lenghe furlane e dal ufici stampe dal Comun, in gracie dai finanziaments vûts cu la leç 482/99, al à inmaneât il progjet di une trasmission radiofoniche in lenghe furlane. Aromai a son 5 mês che a van indenant lis pontadis par radio di “Guriza a conta”. Tal titul si è volût lassâ une impronte dal sunziac, che e je la varietât di furlan di culì. L’aspiet vocalic plui evident dal gurizan rispiet al furlan comun (ma che si cjate ancje di altris bandis come in Cjargne o tal stes paîs dal Pirona) e je di fat la continuazion de –a atone finâl latine, che si è volût lassâ tal titul. A ogni mût i condutôrs a doprin la lenghe clamade standard, come che si use fâ cuant che si trate di comunicazion istituzionâl. Si à tacât joibe ai 21 di Jugn e si seguitarà fin il prossim an. Lis pontadis a van indenant ogni joibe a lis 13.15, cun repliche a lis 19.50, su Radio Spazio 103 (a Gurize sui 97,5 Fm/91,9 Fm). Il notiziari al dure su par jù 7/8 minûts, un timp just par segnalâ cualchi event e iniziative tra lis tantis che a son te citât, o scjadincis par puartâ insom pratichis che a interessin i citadins o come ancje oraris di viertidure di mostris. Di sigûr une part dal merit pai risultâts de trasmission e je di Marco Tempo e de sô colaboradore, che a metin une grande professionalitât tal organizâ cul “ritmi e intonazion juste” notiziis che a podaressin vê a voltis une “ande masse burocratiche”. Si spere duncje di podê ripeti la esperience e magari slargjâle cun intervistis a personaçs o oms di culture. Chest progjet al è duncje di sigûr une maniere per confirmâ ancjemò une volte il valôr dal furlan come lenghe dal teritori e come strument di comunicazion istituzionâl che i furlans a sperin che al sedi simpri di plui disvilupât. Di fat, mi plâs ricuardâ, tal gurizan, la lenghe e jere cussì doprade e cognossude ancje tra chei “studiâts”, che si è disvilupade, soredut tai secui passâts, une leterature par furlan ancje plui alte di chê che e jere tal udinês e che si è decidût di fondâ propit là la Societât Filogjiche Furlane, tal 1919.
Lis pontadis regjistradis fint vuê dal notiziari si puedin tornâ a sintî o discjariâ clicant sul link ca sot.
www.radiospazio103.it/pls/udine/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=4784

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +