Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

Si insiorin i laboratoris dal “Solari”

Piero Cargnelutti

Al cres e si insiore di tecnologjie il laboratori “Legno Lab 4.0” inviât alì dal “Isis Fermo-Solari” di Tumieç. L’istitût scolastic cjargnel al à podût comprâ une “Tenotatrice-mortasatrice CNC”, o ben une machine tenonadore e di incàs che e permetarà di inzornâ inmò di plui lis ativitâts didatichis tal setôr dal len e di trasmeti ai students lis competencis sul flus di lavorazion automatizât, che si zontin a chês acuisidis midiant dal studi des lavorazions artesanâls tradizionâls. L’invistiment al è stât pussibil in graciis dal contribût de Fondazione Friuli, de Regjon cul Fonts Sociâl European, e cu la poie di Confindustrie Udin, adun cul lis organizazions teritoriâls di Cgil, Cisl e Uil midiant dal font “Solidarietà Montagna”. L’invistiment al è stât puartât indenant dopo di une atente analisi dal procès produtîf in colaborazion cu lis aziendis dal teritori.
◆ La “Tenotatrice-mortasatrice CNC” e je un machinari che al è dedicât ae realizazion di lavorazions di componentis in len pe fabricazion di antinis, elements di cjadreis, e plui in gjenerâl di furniduris. Il laboratori “Legno Lab 4.0” al è stât inviât alì dal istitût “Isis Fermo-Solari” intl scolastic 2017/2018 cuntun prin centri di lavôr CNC acuisît in comodât. Di chê volte, la scuele cjargnele si è impegnade a cjatâ fûr gnûfs fonts di invistî e tal zîr di pôcs agns al è deventât un laboratori di marangon dal futûr, cul acuist di une see circolâr programabile, e une toupie (une specie di fresadore verticâl) programabile a arbul inclinabil. Il laboratori al è stât pensât e progjetât cuntune linie di produzion complete che e permeti ai students dal setôr dal len di sperimentâ in maniere concrete lis fasis di lavorazion di un procès complet, de programazion a computer ae prototipazion e realizazion in machine. La idee di fonde dal laboratori e je chê di ricreâ, midiant dal acuist di machinaris industriâi, lis cundizions lavorativis che i arlêfs dal Fermo-Solari a cjataran tes aziendis dal setôr une volte jentrâts tal mont dal lavôr. ❚

L'EDITORIAL / Preâ par furlan al è onôr e no pecjât

Walter Tomada
Jo no jeri ancjemò nassût cuant che pre Checo Placerean al tacave a voltâ il Messâl par furlan. A son passâts passe 50 agns e i furlans no àn ancjemò plen dirit, pe Glesie di Rome, a preâ inte lôr lenghe. La Conference Episcopâl dai Talians e à mancjât, ancjemò une volte, di fâ bon […] lei di plui +

Gnovis / Acuile sportive furlane

Redazion
Joibe di sere aes 6 intal Salon dal Popul dal Palaç da Comun di Udin si tignarà la cerimonie di consegne de prime edizion dal premi ACUILE SPORTIVE FURLANE, un gnûf ricognossiment che al met dongje il valôr dai risultâts sportîfs ae cussience identitarie che i campions furlans di ogni sport a son bogns di […] lei di plui +

Gnovis / Brâf Agnul! La to vôs e fâs onôr al Friûl

Redazion
O saludìn cun braùre e emozion il Premi Nonino Risit d’Aur che al è stât assegnât a Agnul Floramo, un inteletuâl di gale che i letôrs de “La Patrie dal Friûl” a cognossin di agnorums in dut il valôr des sôs ideis: difat al à scrit sul nestri gjornâl centenârs di articui e cun nô […] lei di plui +

L’EDITORIÂL / Parons vecjos e gnûfs de informazion

A i 24 di Mai dal 1946, juste trê mês dopo che pre Bepo Marchet e Felix Marchi a vevin fondade “La Patrie dal Friûl”, un grup di industriâi triestins al à screât a Udin un gjornâl cuotidian clamantlu “Messaggero Veneto”. In chê volte Carlo Tigoli, il diretôr, e ducj chei che lu àn finanziât, […] lei di plui +