Sfuei Mensîl Furlan Indipendent
Archivi de Patrie

CJARGNE. Une plume une vore gustose

............

Lizêr, crostulin, gjenuin e bon: a son lis carateristichis de Plume di soreli, il biscot fat in Cjargne.
La recipe dai biscots e je un grum vecje: e je stade passade di gjenerazion in gjenerazion e vuê e je intes mans di Roberto Pecol, titolâr dal Panifici Chialina di Verzegnis. Roberto al puarte indevant l’ativitât tacade di sô mari che le veve ereditade dal pari Albino Chialina.
«Lôr a vevin integrât la produzion di pan cun chê dai biscots, tal stes locâl indulà che o soi jo, in maniere plui ristrete, ben si intint. O ai decidût: parcè no provâ? Tignint simpri presint, in ogni mût, tant che prime robe la tipicitât e la semplicitât dai ingredients. Jo o dopri robe taliane e su chest prodot o cjati simpri plui, al di là che al vedi un non cjargnel, riscuintri. Prime ju clamavin semplicementri “esse” pe sô forme. Dopo, vint di sielzi un non, sintint la consistence lizere dal biscot mi è vignude tal cjâf la plume e cjalant il colôr indorât o ai pensât a la maturazion dal sorc sot dal soreli: e cussì e je nassude Plume di soreli. Fint a 2-3 agns fa o fasevi tant che i biscots che il pan, dopo problemis di salût mi an puartât a metimi dome su la produzion di biscots.»
Cheste sielte e sta puartant i risultâts: la Plume di soreli e ven vendude cuasi in dut il nord Italie.
«Il marcjât lu ai in dut il Friûl, o ai un distributôr a Bassano del Grappa pal Venit e part de Lombardie. Il nord Italie, fale il Piemont, al è cuviert. Rivâ a chest nol è sempliç e al compuarte tancj sacrificis. O soi simpri daûr a scombati par mantignî il rapuart cualitât-presi. Però se tu ti dâs di fâ il risultât tu lu âs. Nol è impussibil; l’impuartant al è vê voie, fan di cjatâ marcjâts, ogni tant ancje corint ator dibant.»
Roberto al à une fie di 23 agns che e studie economie a Udin ma che i da une man e e sta jentrant tant che inte produzion che inte aministrazion, intal control e in gjestion de aziende e di chest al è content parcè che «e sta jentrant plan plan e cussì si pues passâ a une altre gjenerazion, dopo viodarìn». E al zonte “par me al è indispensabil che gran part de zoventût e moli di pensâ dome a laureâsi parcè che e scomence a jessi une mode (un a pene laureât nol è bon di fâ nuie, nol à la pratiche, al coste ae aziende e distès al à di imparâ ancjemò). In Cjargne a ‘nd è necessitât di manualitât. O calcoli pardabon impuartant che la zoventût e impari un mistîr… se o volin che la Cjargne no deventi un desert!»
Ciert che a ‘nd à fate di strade la recipe de Plume di soreli. I biscots a son preseâts pai ingredients sempliçs e naturâi, cence conservants. Roberto al dîs che al baste dome «zucar normâl che o doprìn in cjase, spongje (cence nissune zonte di savôr o conservants), farine, ûfs, levan e arome» e di sigûr une prese di passion. No reste altri che cercjâju!
Panificio Chialina di Pecol Roberto, Via Carducci n. 5 33020 Verzegnis (UD) ❚
✒ Marta Vezzi

L'editoriâl / Macroregjons, une oportunitât di racuei

Alessandro Ambrosino - Graduate Institute, Gjinevre
Lis strategjiis macroregjonâls a son la ultime “invenzion” UE par favorî la cooperazion teritoriâl. Trê di cuatri si incrosin in Friûl Intai ultins agns, la Union Europeane si è sfuarçade in maniere vigorose di vignî dongje di plui ai citadins e – su la fonde di chest cambi di rote – e à ricognossût une […] lei di plui +

Il numar in edicule / Jugn 2022

Dree Venier
Jugn 2022 – L’EDITORIÂL. La multiculturalitât e valorize il grant e il piçul / (L)INT AUTONOMISTE. Il pericul centralist al è tal Dna dai partîts talians / PAGJINE 2 – LA STORIE. Di Udin a Pesariis par promovi la mont e i prodots furlans / INT DI CJARGNE. Aziende Agricule Rovis Sabrina di Davài di […] lei di plui +